Al via il Campionato veronese di s-cianco

Tradizioni, gioco e divertimento, da oggi, 24 marzo, fino al 16 giugno, nel capoluogo scaligero e in altri paesi della provincia durante la primavera 2024.

scianco

Torna a Verona e in provincia la 22esima edizione del campionato veronese di s-cianco, in programma da oggi fino a metà giugno.

Prima tappa oggi, 24 marzo, con l’inaugurazione in Piazza XVI Ottobre – Santa Toscana. In programma complessivamente sette appuntamenti tra Verona e la provincia scaligera, con l’ultimo evento il 16 giugno nel piazzale Castel San Pietro. Uno speciale torneo dedicato alle scuole si terrà venerdì 17 maggio al Parco delle Colombare.

LEGGI ANCHE: Dopo il voto: chi ride e chi piange in provincia di Verona

Il Gioco tradizionale è stato dichiarato Patrimonio Culturale Immateriale dall’Unesco nel 2003 per la sua capacità di aggregazione, come dimostra la comunità veronese di S-ciánco, o Lippa, la più numerosa d’Italia e una delle più importanti in Europa.

Dal 2022, con “Tocatì Programma Condiviso per la salvaguardia dei Giochi e Sport Tradizionali”, la comunità dello S-ciánco è stata riconosciuta “Buona Pratica UNESCO” nel “Registro delle Buone Pratiche di Salvaguardia del Patrimonio Immateriale”, una candidatura multinazionale che ha coinvolto Italia – capofila –, Belgio, Cipro, Croazia e Francia.

Durante la presentazione, svoltasi giovedì mattina a Palazzo Barbieri, sono intervenuti  l’assessora alle Politiche educative e scolastiche Elisa La Paglia, il presidente di Associazione Giochi Antichi – AGA Giorgio Paolo Avigo, il responsabile dell’organizzazione del Campionato di S-cianco Marco Avigo, il referente provinciale dell’Ufficio Scolastico per l’Educazione Fisica e Sportiva Francesco Todeschini e l’assessora alle Pari opportunità del Comune di San Giovanni Lupatoto Debora Lerin.

«L’evento incrocia più ambiti – sottolinea l’assessora Elisa La Paglia – da quello culturale, rappresentato da AGA e da tutto il lavoro realizzato dall’associazione nell’ambito della salvaguardia e diffusione dei giochi antichi, passando a quello educativo con il coinvolgimento delle scuole, per arrivare allo sport e alla volontà di incentivare stili di vita che mettano al centro il movimento attraverso il gioco. Un appuntamento che porta avanti una forte cultura delle tradizioni, contagiando le nuove generazioni anche attraverso la partecipazione delle scuole del territorio veronese».

«I volontari dell’Associazione e le amministrazioni – ha spiegato Paolo Avigo –, che supportano ogni anno il progetto, mettono in luce l’importanza della pratica dello S-ciánco e il valore della cultura ludica tradizionale come portavoce del territorio. Anche quest’anno come nelle ultime edizioni, in alcune tappe del campionato, precisamente Torri del Benaco e Marano di Valpolicella, saranno presenti oltre allo s-cianco, altri giochi tradizionali del territorio».

Calendario del XXII Campionato Veronese di S-ciánco

  • 24 marzo – Verona, piazza XVI Ottobre (Santa Toscana)
  • 14 aprile – Sommacampagna, Piazza Martiri della Libertà
  • 21 aprile – Marano di Valpolicella, Piazza dello Sport
  • 26 maggio – Torri del Benaco, Molo Ferruccio de Paoli
  • 1° giugno – Zevio, Piazza Marconi
  • 2 giugno – San Giovanni Lupatoto, Piazza Zinelli
  • 16 giugno – Verona, Piazzale Castel San Pietro

Torneo scolastico

  • 17 maggio – Verona, Parco delle Colombare