AGSM, il Direttore Generale c’è: è l’avvocato Daniela Ambrosi

È l’avvocato Daniela Ambrosi, già Procuratore Speciale di AGSM dal 2017 e a capo della Direzione Legale dal 2006, il nuovo Direttore Generale della multiutility veronese. La nomina è arrivata il 9 agosto scorso dopo quasi un anno dall’insediamento del nuovo Cda, capeggiato dal presidente Michele Croce.

Latitava da ormai quasi un anno, ma ora AGSM può dire di avere un Direttore Generale. A deliberare la nomina lo scorso 9 agosto il consiglio di amministrazione della multiutility veronese che ha affidato il “seggio vacante” all’avvocato Daniela Ambrosi, già Procuratore Speciale di AGSM dal 2017 e a capo della Direzione Legale dal 2006.

La nomina è arrivata dopo non poche critiche nei confronti proprio dell’azienda scaligera e del presidente Michele Croce che, dopo praticamente un anno dal suo insediamento, non sembrava avere ancora le idee chiare su un possibile Direttore Generale.

Tra gli esponenti politici di palazzo Barbieri che avevano lamentato il desolante vuoto lasciato dalla mancata nomina, Tommaso Ferrari, consigliere di Verona civica, che nel marzo scorso aveva dichiarato: “In un mercato come quello dell’energia che si avvia alla liberalizzazione, il protrarsi di un vuoto aziendale di questo tipo è estremamente deleterio per la città. È uno stallo che fa male a Verona”.

Anche Flavio Tosi a giugno aveva rimproverato Croce: “Ricordo che Agsm è ancora senza direttore generale e l’anomalia è che è stato fatto il bando e la selezione delle possibili figure, ma poi tutto si è stranamente bloccato”.

La replica del presidente di Agsm era arrivata a fine luglio, quando durante l’incontro per la presentazione del bilancio 2017 della multiutility, aveva dichiarato: “Se la fusione (con la vicentina Aim) ci sarà, e noi vogliamo che ci sia, la nomina del Direttore Generale sarà fatta in accordo con Aim”.