AGS, servizi garantiti e slittamento delle bollette

L'Azienda Gardesana Servizi ha deciso di tutelare i collaboratori usufruendo dello smart working. Restano comunque garantiti i servizi con le squadre operative per allacciamenti, subentri e nuove attivazioni. Slitta, inoltre, di 60 giorni il pagamento delle bollette di marzo per chi è impossibilitato a pagarle online.

AGS angelo cresco presidente costermano
Angelo Cresco, presidente di Azienda Gardesana Servizi

Azienda Gardesana Servizi garantisce i servizi ai cittadini e punta tutto sul lavoro smart. Nel rispetto della normativa, infatti, Ags si è riorganizzata in modo che il personale tecnico e amministrativo possa continuare a garantire le prestazioni ai clienti, utilizzando il lavoro agile. Per assicurare la continuità del servizio, in modo che l’acqua arrivi con garanzia di qualità e quantità, rimangono sul campo le squadre operative che sono sempre reperibili anche per affrontare le urgenze.

Pertanto, sono normalmente attivi i consueti canali di contatto a disposizione dei cittadini, compreso il numero verde per le urgenze. Le bollette possono essere tranquillamente pagate on line, ma per chi non avesse la possibilità di farlo, Ags ha deciso di far slittare di 60 giorni il pagamento di quelle che scadono in marzo e di quelle emesse in questo stesso mese.

Proseguono anche le attività per le nuove attivazioni dei contatori, per i subentri e gli allacciamenti, ovviamente, nel rispetto della normativa che prescrive la massima tutela dei collaboratori e di tutti i cittadini.

I cantieri sono stati sospesi, ma l’attività di progettazione continua. Sempre nel rispetto della normativa che impone a tutti di uscire il meno possibile di casa, viene sospeso anche il servizio delle casette dell’acqua in modo da evitare assembramenti e per garantire la massima igienizzazione degli impianti.

«La prima scelta che abbiamo fatto – sottolinea il presidente di AGS Angelo Cresco – è stata quella di tutelare la salute dei nostri collaboratori, senza per questo diminuire la capacità dell’azienda. È stato fatto un grande sforzo da parte del nostro settore informatico per garantire ai collaboratori una modalità di lavoro smart, migliorando la tecnologia e accrescendo l’innovazione aziendale, che ci permette di dare risposte, anche quelle per interventi urgenti, a tutti i cittadini. – continua Cresco – D’altro canto, tenendo conto del particolare momento che stiamo vivendo, abbiamo deciso di posticipare di 60 giorni il pagamento delle bollette per quei cittadini che sono impossibilitati a pagarle on line. – conclude il presidente di AGA – La nostra scelta ci ha permesso di garantire maggiore sicurezza ai lavoratori, di estendere l’innovazione aziendale e di sviluppare una modalità di lavoro che può essere utilizzata anche in futuro. Un plauso va al gruppo dirigenziale e ai collaboratori che hanno saputo innovarsi con grande velocità».