Ags, a Lazise nuovi acquedotti e fognatura

Azienda Gardesana Servizi avvia il potenziamento dell’acquedotto e crea una nuova fognatura per l’entroterra collinare di Lazise. Il presidente Cresco: «Miglioriamo il servizio e tuteliamo l’ambiente. L'investimento è da 350mila euro».

AGS angelo cresco presidente costermano
Angelo Cresco, presidente di Azienda Gardesana Servizi

Azienda Gardesana Servizi ha avviato i lavori, in accordo con l’Amministrazione comunale, per estendere il servizio di fognatura in località Mondragon di Sopra, in una porzione di via Pergole e in strada della Croce, sulle colline del capoluogo gardesano. In più, questo intervento permette ad AGS di potenziare anche la rete idrica della zona con la posa di nuove condotte.

«Questo progetto ci permette di migliorare sia il servizio di acquedotto che di fognatura a Lazise» sottolinea il presidente di Azienda Gardesana Servizi Angelo Cresco. «Grazie alle nuove tubazioni il servizio di acqua potabile si gioverà di maggiori pressione in rete, garantendo un miglior servizio e abbattendo il rischio di possibili perdite. L’estensione della fognatura, in un’area in cui oggi non è presente, porta grandi vantaggi per la tutela dell’ambiente lacustre, la cui difesa è una delle prerogative principali dei nostri interventi. Complessivamente l’investimento previsto per la realizzazione di questi lavori è di 350mila euro».

«AGS sta lavorando alla posa di 900 metri di nuova fognatura il che permette di collettare i reflui di questa zona, convogliandoli al depuratore di Peschiera» spiega il direttore generale di AGS Carlo Alberto Voi. «Grazie a questo intervento vengono dismessi i sistemi di smaltimento individuale, fino ad ora utilizzati, con abbattimento dei carichi inquinanti dispersi localmente ed evidenti vantaggi per l’ambiente. I cantieri sono stati pensati in modo da creare disagi limitati alla mobilità dei residenti. I lavori saranno ultimati entro il prossimo ottobre».

Il cantiere dei lavori