Aggredisce il vigilante del supermercato e danneggia la vetrata, arrestato

È stato arrestato e portato in carcere il 34enne che mercoledì ha aggredito l'addetto alla vigilanza di un supermercato in via XX Settembre. L'uomo, portato in questura e poi rilasciato è tornato al negozio e ne ha danneggiato le vetrate prima di essere fermato di nuovo dagli agenti.

Ha aggredito l’addetto alla vigilanza del supermercato IN’S di via XX settembre e, subito dopo aver lasciato gli uffici della Questura dove era stato accompagnato per la denuncia, è ritornato presso quello stesso supermercato e ne ha danneggiato la vetrata, per poi scagliarsi contro gli agenti delle Volanti intervenuti per placarlo.

Protagonista mercoledì pomeriggio della vicenda è stato A.A., cittadino ghanese 34enne, irregolare sul territorio nazionale e ben noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti. L’uomo si è presentato ieri intorno alle 17 presso il supermercato di via XX settembre, dove ha insultato e aggredito l’addetto alla vigilanza, tanto da rendere necessario l’intervento degli agenti delle Volanti per riportare la situazione alla normalità.

Dopo essere stato condotto presso gli uffici della Questura, dove è stato denunciato per resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale, l’uomo è stato rilasciato ed è tornato immediatamente presso il supermercato IN’S, pretendendo di entrare nonostante il punto vendita avesse appena chiuso.

Alla richiesta del responsabile del negozio di allontanarsi, il cittadino ghanese ha dato in escandescenze, colpendo la vetrata del supermercato con violenti pugni e gettando poi contro la stessa un monopattino parcheggiato poco lontano, danneggiando sia la vetrata che il monopattino.

All’arrivo degli agenti della Volante, allertati dal responsabile del supermercato, il 34enne ha iniziato a scalciare e a dimenarsi con le braccia, colpendo in varie parti del corpo gli operatori. Dopo una breve e concitata colluttazione, gli agenti sono riusciti a bloccare il cittadino ghanese che ha mantenuto una condotta aggressiva anche negli uffici della Questura. Il 34enne è stato, pertanto, arrestato per resistenza, violenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale e danneggiamento.

All’esito del rito direttissimo che si è svolto questa mattina, il giudice ha convalidato l’arresto e disposto nei confronti di A.A. la misura della custodia cautelare in carcere.