Accessibilità per disabili ai concerti in Arena: parte il tavolo tecnico

Per le persone in sedia a rotelle sono state segnalate numerose criticità in occasione dei concerti in Arena. Il Comune di Verona ha annunciato la convocazione di un tavolo tecnico per valutare una soluzione definitiva.

Imagine-Dragons
Il concerto degli Imagine Dragons in Arena nel 2017
New call-to-action

In merito alla fruizione degli spettacoli extra lirica in Arena da parte delle persone disabili, ad oggi non viene applicata una soluzione definitiva. L’attuale allestimento delle pedane è infatti temporaneo e rispetta le indicazioni prescritte dal Tribunale di Verona, intervenuto nel marzo 2023 a seguito della denuncia presentata da una cittadina disabile. Fino a nuove indicazioni, le modalità di allestimento non cambieranno.

LEGGI ANCHE: Verona attende il sorriso di Papa Francesco

È però volontà dell’Amministrazione comunale di Verona individuare una soluzione definitiva e soprattutto adeguata. Per fare ciò è in programma a breve un tavolo tecnico per capire se tali pedane siano l’unica soluzione possibile da attuare o se ve ne siano altre in grado di soddisfare da un lato le esigenze tecniche degli spettacoli e dall’altro le sensibilità degli spettatori e dei loro accompagnatori.

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono

Al tavolo saranno invitati gli organismi che a vario titolo si occupano di accessibilità dell’anfiteatro in occasione degli spettacoli extra lirica: Fondazione Arena, Arena di Verona S.r.l., il Conservatore dell’Arena, la direzione del Comune che si occupa di pianificazione dell’eliminazione delle barriere architettoniche, la Consulta per le Disabilità e un esperto di Design for All, che detta le linee guide per la progettazione consapevole applicata a differenti ambiti disciplinari, per consentire la fruizione di ambienti, prodotti e servizi alla più ampia pluralità di soggetti, diversi fra loro per capacità percettive, motorie e cognitive.

Ne ha parlato oggi la vicesindaca e assessora all’Edilizia monumentale Barbara Bissoli intervenuta anche a seguito dell’episodio avvenuto durante un recente concerto e apparso sulla stampa nei giorni successivi.

«La nostra volontà è quella di cercare di capire se è possibile una soluzione che consenta a chi accompagna le persone con disabilità di stare loro vicino durante gli spettacoli – afferma la vicesindaca -. Ad oggi viene ottemperata l’ordinanza del Tribunale del marzo 2023 con il tipo di allestimento realizzato. Sia la Soprintendenza che il Conservatore dell’Arena hanno più volte sollecitato l’attivazione di un tavolo tecnico proprio per capire se quella è la soluzione migliore, considerato che oltre agli aspetti tecnici va tenuto conto anche della sensibilità di tutti. E l’intendimento è proprio quello di convocare questo tavolo affinché si trovi una soluzione che sia in linea con il Design for All che detta le linee guida per l’accessibilità di tutti i luoghi pubblici. Al tavolo, oltre a Fondazione Arena e Arena di Verona S.r.l ci sarà il Comune di Verona con tutti i suoi assessori competenti, consulta della disabilità e un esperto di Design for All».

LEGGI ANCHE: Parte lo sviluppo della Marangona: a breve l’accordo