A Verona gli affitti sono un problema? IL SONDAGGIO

L'associazione Pink Verona denuncia una situazione spinosa riguardante la città: la ristretta offerta di alloggi in affitto, che spesso vengono adibiti a "case vacanze", oltre alle forti discriminazioni.

Premio città di Verona Adige

Questa sera, venerdì 10 marzo al Circolo della Rosa a Verona si parlerà di emergenza abitativa a Verona. Un incontro per parlare di diritto alla casa e per analizzare una delle emergenze veronesi e non solo: in tante città trovare casa è ormai diventato molto difficile, soprattutto per alcune categorie sociali svantaggiate e sfruttate.

Afferma l’associazione Pink Verona: «Da più parti si sente dire che il patrimonio immobiliare veronese è enorme e che ci sono centinaia di appartamenti sfitti che si preferisce tenere chiusi piuttosto che vederli abitati da “stranieri” o da studenti, ma anche da famiglie, da singole e singoli che non hanno determinati requisiti. In centro si affitta quasi solo in modalità “casa vacanze”, con prezzi che vanno dai 400 euro in su a settimana: un mercato che rende molto, e se gli aspiranti inquilini stabili sono immigrat* tutto si complica e le richieste di garanzie si moltiplicano».

LEGGI LE ULTIME NEWS

Saranno questi gli argomenti dell’incontro, a cui parteciperanno anche Jessica Cugini e Alberto Sperotto. Durante la serata verrà anche presentato il progetto “Co-housing migrante Verona, unità abitative per diversi orientamenti sessuali”, riguardante la post-accoglienza degli immigrati del Circolo Pink e dell’Associazione Sportiva San Nazaro. Il progetto prevede la convivenza di persone migranti di diversi orientamenti sessuali. Pur avendo il sostegno economico dei fondi dell’8×1000 della Chiesa Valdese, il progetto sta incontrando molte difficoltà nella sua realizzazione per la difficoltà nel reperire un alloggio dove si possa sperimentare la convivenza.

I risultati del sondaggio saranno pubblicati sul quotidiano Daily Verona di domani!
Per riceverlo gratuitamente via email o Whatsapp clicca qui
.

Rispondi al sondaggio