A scuola in bici: 102 nuove rastrelliere negli istituti veronesi

Interessate 46 scuole tra elementari e medie per 102 rastrelliere totali che vengono installate nei cortili su richiesta di genitori e alunni. In cantiere nuovi progetti di mobilità sostenibile.

Porta Biciclette scuola Alighieri - gruppo
New call-to-action

Sono sempre di più i ragazzini che scelgono di andare a scuola in bicicletta. Quando arrivano a scuola però, non sempre trovano un parcheggio comodo e sicuro in cui lasciare la propria bici.

Da qui l’intervento del Comune, che per la prima volta ha provveduto ad installare un numero importante di rastrelliere, ben 102, all’interno delle scuole, negli spazi dei cortili e nei giardini, protetti dalle cancellate e quindi a prova di furto e danneggiamenti.

LEGGI ANCHE: Verona attende il sorriso di Papa Francesco

I primi a chiedere la rastrelliera interna sono stati gli alunni della scuola media ‘Dante Alighieri’ a Ponte Catena, seguiti poi dagli studenti di altri 45 plessi scolastici, tra cui anche molte primarie.

Complice anche la bella giornata, oggi la rastrelliera delle Dante era al completo, come verificato dagli assessori alle Politiche educative Elisa La Paglia e alla Mobilità Tommaso Ferrari, che sono arrivati in mattina per l’inaugurazione simbolica e per raccogliere le impressioni degli alunni ma anche nuove idee e proposte per migliorare il tragitto casa scuole. Tra tutte, quella di realizzare una ‘ciclo officina’ della scuola in cui raccogliere pezzi di ricambio di bici vecchie e rotte da riutilizzare su altre biciclette.

LEGGI ANCHE: Arresto cardiaco in strada a Verona: rianimato con il 118 al telefono

Porta Biciclette scuola Alighieri - bici
Rastrelliera biciclette scuola Alighieri

«Questo progetto è frutto delle iniziative di sensibilizzazione realizzate dall’Amministrazione per promuovere la mobilità sostenibile tra i giovani, saranno loro infatti i veri protagonisti del cambio di mobilità, a noi il compito di dotarli degli strumenti adeguati», ha detto l’assessore Ferrari.

«È partita da un genitore delle Dante Alighieri quella di posizionare le rastrelliere all’interno della scuola e abbiamo contagiato tutte le scuole delle città – ha detto l’assessora La Paglia -. Siamo venuti qui per ascoltare le impressioni dei ragazzi che hanno rilanciato con la proposta della ciclo officina, ci portiamo a casa l’impegno di realizzare qualcosa in più».

I porta biciclette acquistati dal Comune sono il modello Urbany UR1, sono lunghi 1,60 metri e hanno a disposizione 5 posti ciascuno. Verranno installati in 15 istituti comprensivi del territorio comunale per un totale di 46 plessi scolastici. Ad oggi sono già state posizionate 63 rastrelliere sulle 102 complessive.

Erano presenti la dirigente delle Dante Alighieri Sonia Disio, la vicaria Antonia Ceni, la referente della scuola Carmela Di Iorio, i genitori del Consiglio d’Istituto e Giorgio Migliorini di Fiab Verona.

LEGGI ANCHE: Parte lo sviluppo della Marangona: a breve l’accordo