A scuola col sorriso, è suonata la prima campanella

È suonata questa mattina la prima campanella per oltre centomila studenti veronesi. Finalmente un anno scolastico senza restrizioni e mascherine.

Tommasi La Paglia scuole scuola

Il primo anno scolastico senza le restrizioni Covid. Le mascherine hanno lasciato il posto ai sorrisi e alle risate, le mani tra compagni sono tornate a stringersi, in cortile via libera ai giochi.

Prima campanella anche per il sindaco di Verona Damiano Tommasi oggi, che ha partecipato con entusiasmo al tradizionale ‘giro’ nelle scuole cittadine per portare a bambini e ragazzi gli auguri per il nuovo anno scolastico e anche per intrattenersi con loro e rispondere alle loro domande e curiosità.

LEGGI LE ULTIME NEWS

«È stato bello vedere l’entusiasmo negli occhi dei bambini, il primo giorno di scuola è un insieme di tante emozioni e quest’anno si sono sentite in modo particolare – ha detto il sindaco –. Così come ho percepito fiducia per il futuro, nonostante le difficoltà che ci saranno e i problemi che dovremmo affrontare nei prossimi mesi, soprattutto dal punto di vista energetico. La scuola è il miglior investimento per la comunità, questa amministrazione è impegnata ad assicurare la qualità dell’offerta».

Tommasi La Paglia scuole scuola

I comuni hanno competenza generalmente su asili e scuole materne, elementari e medie. Per quanto riguarda gli istituti superiori, di competenza provinciale, si è registrata invece qualche tensione davanti al Cangrande, in corso Porta Nuova. Qui l’oggetto delle critiche è la scelta di spostare alcune aule in una succursale alle Golosine.

LEGGI ANCHE: Protesta al Cangrande per le classi alle Golosine, Tosi: «Storia surreale»

Il tour del sindaco

Questi gli istituti visitati oggi da Tommasi: la scuola media di primo grado Dante Alighieri in via Ponte Catena in terza Circoscrizione; la scuola primaria statale Dei Ciliegi in via Bisenzio 9 e la scuola comunale Prina nell’omonima via, entrambe in quarta Circoscrizione, la scuola dell’infanzia FISM Principessa Jolanda in via Scuderlando, in quinta Circoscrizione.

Ad accompagnare il sindaco c’era l’assessora alle Politiche educative e scolastiche Elisa La Paglia. «Abbiamo messo l’accento sulle necessità dell’edilizia scolastica» ha commentato.

LEGGI ANCHE: Verona, scontro auto-moto. Un morto

«Ringrazio di uffici dell’edilizia che hanno consentito il rientro a scuola alle Dante Alighieri nonostante il cantiere di quest’estate dovuto all’incendio. Cantiere che non è finito per via del ritardo nella consegna degli infissi ma sul quale poniamo grande attenzione anche perché stiamo  lavorando con i docenti perché si realizzi una splendida e attiva biblioteca, magari anche aperta al quartiere e con la collaborazione degli stessi studenti».

Ha aggiunto La Paglia: «Siamo stati anche alle primarie di Santa Lucia e in due scuole dell’infanzia comunali e Fism, alle Golosine e Borgo Roma. Quartieri dove il numero di bimbi è in crescita, come confermano le richieste di servizi 0-6, e che pongono la sfida del bilinguismo su cui abbiamo già attivato progetti mirati. L’obiettivo è che gli studenti e le studentesse di Verona siano felici e motivati, che vivano al meglio la loro esperienza scolastica. Il Comune è al fianco di tutti e tutte loro come del corpo docenti, dei collaboratori e dei genitori, questo il messaggio che abbiamo consegnato loro con l’augurio di buon anno scolastico».

Ad accogliere il sindaco e l’assessore sono stati i dirigenti dei diversi istituti: Anna Maria Maggiorano alla Dante Alighieri, Maria Mugnolo alla primaria Dei Ciliegi, Carla Farinazzo all’infanzia Prina e Pierluigi Beverari all’infanzia Principessa Jolanda.

LEGGI ANCHE: Il comandante Altamura: «Borgo Roma non è il Bronx»

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv