A San Vito di Legnago partono i lavori per la scuola primaria

I tempi di realizzazione sono stati quantificati in sei mesi e verranno realizzati entro il 2020.

Nella giunta di martedì scorso è stato approvato il progetto per l’intervento di efficientamento energetico della scuola primaria di San Vito di Legnago. Il progetto prevede la sistemazione delle facciate esterne della scuola primaria e piccoli interventi interni per l’eliminazione dell’umidità nelle pareti in muratura. L’importo delle opere è stimato in 130mila euro oltre ai lavori di riqualificazione dell’intero edificio è prevista anche la redazione di una perizia per la valutazione sismica dell’intero fabbricato.

I lavori verranno finanziati per mezzo di un contributo del ministero dell’interno sotto la voce contributo piccoli interventi legge di bilancio 2020 è un contributo Volto alla realizzazione di interventi su opere pubbliche.

I tempi di realizzazione sono stati quantificati in sei mesi e verranno realizzati entro il 2020. Questo è il terzo intervento in 12 mesi che questa amministrazione ha fortemente voluto per riqualificare tre edifici scolastici: la scuola materna-primaria “Cotta” di Legnago, scuola materna-primaria di Porto e ora la scuola primaria di San Vito per un totale di circa 500mila euro.

«Era uno dei punti fondamentali del nostro programma elettorale riservare la massima attenzione alla sistemazione delle edilizie scolastiche di tutto il territorio comunale. – così l’amministrazione di Legnago – Questo intervento di San Vito è perfettamente in linea con tutto ciò ed era doveroso da parte nostra prevedere la riqualificazione di un edificio storico che riteniamo sia di primaria importanza per tutta la comunità di San Vito. Faremo di tutto infatti per fare in modo che la scuola continui la sua attività per il semplice fatto che riteniamo che la presenza delle scuole materne e primarie nelle varie frazioni e quartieri di Legnago garantisca la memoria storica e soprattutto la vita di ogni singola comunità. Con l’occasione verrà anche sistemato il monumento sottoforma di lapide incastonata nella facciata principale fonte strada che ricorda ai caduti della prima guerra mondiale».