A Fieracavalli c’è anche Dante

Associazione Rivela e Regione del Veneto ricostruiscono il "Palio del drappo Verde" di Verona citato dal poeta nella Commedia. Presentato un progetto per appassionare i ragazzi alla storia e al territorio

A Fieracavalli 2022 l'assessore all'istruzione presenta progetto Dante e Palio drappo verde

Verona, Dante e lo storico palio del drappo verde”, il grande progetto storico-artistico di Verona trova spazio a Fieracavalli grazie alla Regione del Veneto:  «È importante far appassionare i ragazzi alla cultura e alla storia – ha spiegato l’assessore regionale all’istruzione, Elena Donazzan -. E’ un’importante occasione culturale, diversa da quelle consuete, perché collega storia, tradizioni e territorio. Verona sta a Fiera Cavalli come Dante sta a Verona, e, in questa occasione, abbiamo messo a confronto Dante e i cavalli perché il Sommo Poeta, nella Divina Commedia, cita un palio di Verona, la cui storia è stata ricostruita grazie all’associazione Rivela con la dottoressa Toffoli e il professor Nembrini. La Regione, attraverso il direttore della direzione formazione e istruzione Massimo Marzano Bernardi, ha sostenuto il progetto fin dall’inizio».

LEGGI ANCHE: Presentati a Fieracavalli gli “Gnocchi della Lessinia”

Il programma degli eventi è stato presentato allo stand di Regione del Veneto a Fiera Cavalli; presenti tanti ospiti anche istituzionali tra cui l’assessore Donazzan: «Abbiamo sostenuto l’iniziativa di recupero della tradizione e della storia, in occasione di Dante 700 offrendo l’occasione di formare i ragazzi delle scuole, attraverso esperienze di alternanza scuola-lavoro, come ciceroni nei percorsi danteschi a Verona. Un esempio concreto di come far appassionare i giovani a storia e cultura». La Regione ha sostenuto il progetto con un contributo di 35 mila euro.

Un momento della presentazione del progetto culturale-didattico promosso dalle Regione

Il progetto è curato dall’associazione Rivela di Verona che, da diciotto anni, realizza progetti sul territorio veneto in ambito artistico-figurativo e umanistico-letterario collaborando con esperti nazionali ed enti del territorio. Una preziosa iniziativa in occasione di “Dante 700”. Lo scorso anno è stata realizzata la mostra intitolata “Il mio inferno, Dante profeta di speranza”, sull’inferno dantesco. Per l’attuale edizione la mostra sarà intitolata “Il mio purgatorio, Dante profeta di speranza”.

LEGGI LE ULTIME NEWS

Entrambe le edizioni raccolgono testi del professor Franco Nembrini, impegnato da oltre quarant’anni nel campo dell’educazione giovanile, come insegnante nella scuola, autore di libri, divulgatore televisivo, e illustrazioni di Gabriele Dell’Otto, illustratore fumettista Marvel. La mostra è prevista presso il Bastione delle Maddalene a Verona, da marzo a maggio 2023 per poi proseguire il percorso espositivo nel territorio veneto. La mostra, aperta all’intera cittadinanza, favorisce la partecipazione dei giovani, raccontando la seconda tappa del viaggio di Dante verso il paradiso e verso l’atteso incontro con Beatrice attraverso le sette balze della montagna del purgatorio.

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!
👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI
PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM