A Castelnuovo del Garda si festeggia la Festa della Fanteria

Domenica 28 maggio Castelnuovo del Garda ospiterà la Festa della Fanteria e il terzo raduno nazionale dei Fanti del 30° Battaglione Pisa.

Fanti Fanteria
Foto dalla pagina Facebook Associazione Nazionale del Fante Sezione di Legnago - Verona

In occasione del centenario della costituzione della Federazione dei Fanti di Verona, domenica 28 maggio Castelnuovo del Garda ospiterà la Festa della Fanteria e il terzo raduno nazionale dei Fanti del 30° Battaglione Pisa.

«Castelnuovo del Garda accoglie con entusiasmo il raduno – commenta il sindaco Giovanni Dal Cero −. L’evento celebra i valori dei Fanti che hanno saputo distinguersi in ogni tempo per coraggio e dedizione, dal primo conflitto mondiale sino alle odierne missioni per la pace».

«Il centenario sarà innanzitutto una festa ma avrà anche lo scopo di ricordare l’estremo sacrificio dei nostri soldati − precisa Massimo Pintore, presidente della sezione castelnovese dell’Associazione nazionale del Fante −. L’abolizione della leva obbligatoria non consente il ricambio nelle associazioni, ma grazie al supporto dei volontari che condividono le nostre finalità possiamo proseguire l’attività associativa, basata su ideali di pace e solidarietà».

LEGGI E GUARDA ANCHE: Conto alla rovescia per il nuovo sottopasso a Verona

Il programma

Domenica 28 maggio

Il programma prevede alle 8.45 il ritrovo dei partecipanti in piazza Libertà, alle 9 l’accoglienza delle autorità e alle 10 l’ammassamento, a cui seguiranno gli onori ai medaglieri nazionale e provinciale dei Fanti, ai labari e agli stendardi presenti. All’alzabandiera seguirà, alle 10.30, la deposizione della corona con onori ai martiri di Castelnuovo, alle 11 la celebrazione della Messa e alle 12 la sfilata al Brolo delle Melanie con deposizione della corona e onori al monumento ai Fanti. Alle 12.20 i discorsi delle autorità e alle 13 il pranzo presso la pagoda.

Sabato 27 maggio

L’appuntamento sarà preceduto sabato 27 maggio, alle 18, nella sala civica XI aprile 1848 (in via Castello, 19) dalla presentazione del libro L’ombra della vittoria. Il fante tradito del tenente Pasquale Trabucco, presidente del Comitato nazionale 4 Novembre. Dopo i saluti del primo capitano Massimo Pintore, interverranno il sindaco Giovanni Dal Cero, l’assessore alle Manifestazioni e Associazioni Thomas Righetti, il presidente nazionale dei Fanti Gianni Stucchi e il vicepresidente vicario Giuliano Danieli. Moderatore il tenente Massimo Loda. Conclusione con buffet.