A Brenzone chiusura temporanea dell’ufficio postale per restyling

Nell’ufficio postale di via Venti Settembre nuovi spazi per attività innovative e servizi della Pubblica Amministrazione per i cittadini. Il comune di Brenzone è uno dei primi in Veneto ad aderire al progetto "Polis", per il miglioramento della qualità dei servizi e dell'accoglienza. I lavori partiranno domani.

Matteo Del Fante Amministratore Delegato Poste Italiane
Matteo Del Fante, Amministratore Delegato Poste Italiane

L’ufficio postale di via Venti Settembre a Brenzone è stato scelto come una delle prime sedi in Veneto nell’ambito del progetto “Polis – Casa dei Servizi di Cittadinanza Digitale” e sarà quindi interessato da interventi di manutenzione straordinaria per migliorare la qualità dei servizi e dell’accoglienza.

Il progetto di Poste Italiane vuole favorire la coesione economica, sociale e territoriale del Paese e il superamento del digital divide nei piccoli centri e nelle aree urbane dei comuni con meno di 15mila abitanti, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi che l’Unione Europea e l’Italia si sono date con il piano Next Generation EU.

La trasformazione degli spazi dell’ufficio postale di Brenzone consentirà lo sviluppo di attività innovative e saranno molti i nuovi servizi della Pubblica Amministrazione a disposizione dei cittadini attraverso i canali fisico- digitali dell’Azienda.

L’ufficio postale diventerà uno sportello unico dove i cittadini di Brenzone potranno richiedere numerosi servizi: carta d’identità elettronica, passaporto, certificati di stato civile e anagrafici, autodichiarazioni di smarrimento, denuncia di detenzione e trasporto d’armi, richiesta riemissione di codice fiscale, estratto conto posizioni debitorie, visura planimetrie catastali, esenzione canone Rai, deleghe soggetti fragili, certificati giudiziari, Isee, estratto contributivo, modello Obis per i pensionati, certificazione unica, rilascio patente nautica e denuncia e richiesta duplicati patente.

«Il nostro obiettivo è guidare la transizione digitale del Paese fornendo assistenza ai clienti, con personale dedicato – ha dichiarato l’Ad Matteo Del Fante -. Sono circa undici milioni le persone che hanno bisogno di essere supportate, di questi, 6 milioni hanno più di 65 anni».

«Per noi gli uffici hanno un ruolo cruciale. È una rete potentissima, un brand consolidato che ci consente di arrivare in modo capillare sul tutto il territorio. Gli uffici postali sono per i comuni più piccoli spesso l’unico presidio istituzionale», conclude Del Fante. 

Gli interventi di manutenzione non riguarderanno solo gli uffici postali, ma anche gli spazi esterni.

«In molti comuni davanti agli uffici postali abbiamo ampie aree: intendiamo dedicarle a spazi sociali. All’esterno degli uffici istalleremo armadi digitali con i quali erogare servizi con un’operatività 24 ore su 24», ha detto Giuseppe Lasco, Condirettore Generale di Poste Italiane. 

Poste Italiane, in concomitanza dell’avvio dei lavori previsto per domani, 6 dicembre 2022 garantirà ai cittadini di Brenzone la continuità dei servizi postali e finanziari attraverso il potenziamento dell’ufficio postale di Castelletto di Brenzone, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8:20 alle 13:45 e il sabato fino alle 12:45.