A Bovolone arriva la “stanza degli abbracci”

L'amministrazione comunale ha stanziato duemila e 500 euro alla casa di riposo San Biagio per permettere agli anziani di riabbracciare i propri cari, il tutto in piena sicurezza grazie a una tenda trasparente che protegge dal contagio.

casa di riposo abbracci anziani stanza degli abbracci covid telo trasparente
Dalla pagina Facebook NurseTimes

Una tenda trasparente che protegge dal contagio e permette di vedersi e toccarsi in tutta sicurezza. È la cosiddetta stanza degli abbracci, che sta permettendo a tanti anziani che vivono nelle case di riposo di ritrovare il contatto e il conforto dei propri cari, dopo i mesi difficile della separazione forzata. In vista del Natale anche gli ospiti della Casa di Riposo San Biagio e i loro familiari avranno a disposizione una stanza degli abbracci, che verrà realizzata grazie al contributo di duemila e 500 euro stanziato del Comune di Bovolone.

Leggi anche: Oltre 12 milioni ai centri per anziani non autosufficienti in Veneto

«Da quando è scoppiata l’emergenza Covid – ricorda il sindaco Emilietto Mirandola – le strutture per anziani sono state chiuse al pubblico per evidenti ragioni di sicurezza. Questo ha messo a dura prova famiglie e anziani anche nel nostro Comune. Ora con questo nuovo metodo, le persone che vivono presso la casa di riposo San Biagio potranno riabbracciare i propri cari. Come amministrazione abbiamo subito accolto con favore l’idea della casa di riposo, portandola in Giunta in pochissimi giorni. Siamo felici di contribuire e poter dare questa opportunità a tante famiglie in vista delle feste. Ringraziamo anche i cittadini di Bovolone che si sono spontaneamente attivati con un fondo per raccogliere donazioni in favore del progetto».

E proprio l’avvicinarsi del periodo festivo rende ancora più significativa questa iniziativa, grazia alla quale in tanti potranno ritrovare e riabbracciare i nonni e far sentire loro tutto l’affetto e il calore della famiglia. La stanza degli abbracci sarà realizzata entro la prossima settimana, un regalo di Natale particolarmente gradito.