A Bosco Chiesanuova il “Rescue Day”: alunni “sfollati” per due giorni

Durante l'evento è stato simulato che una scossa di terremoto avesse danneggiato la scuola. Gli alunni hanno potuto osservare il funzionamento delle operazioni di ricerca da parte dei Vigili del Fuoco e della macchina organizzativa per la gestione di eventuali sfollati.

RESCUE DAY BOSCO CHIESANUOVA (3)

Nei giorni scorsi si è svolto, a Bosco Chiesanuova, il “Rescue Day”, organizzato dal plesso scolastico con l’obiettivo di promuovere sempre più la cultura della sicurezza fin dall’età scolare. L’evento, molto atteso dai ragazzi, si è svolto dalla mattina di venerdì 31 maggio fino a mezzogiorno di sabato 1 giugno, senza soluzione di continuità.

LEGGI LE ULTIME NEWS

È stato simulato che una scossa di terremoto avesse danneggiato la scuola: gli occupanti avevano evacuato la struttura, ma un’insegnante ferita era rimasta bloccata ad un piano alto. Immediata la richiesta di soccorso ai Vigili del fuoco, giunti in due squadre con autopompa ed autoscala: rapidamente la donna ferita è stata tratta in salvo ed affidata alle cure dei sanitari del Suem118.

Grande interesse ha suscitato una ricerca di persona rimasta sotto le macerie, svoltasi in un’isola a tema costruita per l’occasione. I 180 alunni dell’istituto hanno potuto capire come viene normalmente organizzata un’operazione di ricerca con tecniche USAR (Urban Search And Rescue) dopo il crollo di un edificio, nonché vedere all’opera una squadra di pompieri a pochi passi da loro, supportati anche da alcune unità cinofile di volontari civili. Grande stupore fra i presenti quando hanno scoperto che sotto le macerie era rimasto il dirigente della scuola, prestatosi volentieri a un insolito ruolo.

Sfoglia la gallery

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

Circa novanta ragazzi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado hanno anche aderito al progetto che li vedeva “sfollati” dalle proprie abitazioni e accolti dai volontari del locale Comune presso la palestra, allestita come mensa e dormitorio dagli stessi partecipanti. Sabato mattina è stato dedicato alle operazioni antincendio boschive, dove Vigili del fuoco e volontari AIB hanno simulato lo spegnimento di un incendio boschivo con mezzi di terra e con l’elicottero dell’antincendio regionale.

L’evento ha riscosso un notevole apprezzamento sia tra i ragazzi che tra gli organizzatori, soddisfatti per la viva partecipazione e per la responsabilità dimostrata dai giovani alunni. Fra gli Enti intervenuti anche Carabinieri, Polizia Locale e volontari civili. Presente  all’esercitazione la Vicepresidente della Regione Veneto Elisa De Berti, oltre a rappresentanti della Provincia di Verona ed al sindaco di Bosco Chiesanuova.