Borgo Trento riapre ai parti da settembre

Ad annunciarlo è stato il Direttore Generale dell'Aoui di Verona, Francesco Cobello. Allestite anche due nuove terapie intensive neonatali e pediatriche all'interno del Polo Confortini.

Sanità in Veneto Ospedale Borgo Trento Verona
Foto d'archivio.

Confermata la riapertura dell’Ospedale della Donna e del Bambino di Borgo Trento per i parti da settembre. Ad annunciarlo oggi, durante una conferenza stampa, il Direttore Generale dell’Aoui, Dott. Francesco Cobello. La conferma arriva dopo la polemica scoppiata nei giorni scorsi proprio per la ritardata riapertura del punto nascite veronese e il decesso di un quarto neonato, la piccola Alice di soli cinque mesi.

«Il 1° di settembre riapriamo ai parti con delle gradualità. – ha spiegato Cobello – Stiamo mettendo a punto la prima riapertura, perchè ce ne saranno due, che vedrà la graduale ripresa dei parti coadiuvata da una nuova terapia intensiva neonatale e da una nuova terapia intensiva pediatrica collocate all’interno del Polo Confortini con 12 posti. Stiamo facendo lavori e valutazioni che hanno portato a conclusioni che ci permettono di riaprire».

In particolare sarà possibile partorire a Borgo Trento solo nei casi che non sono considerati a rischio, cioè dalla 34ª settimana di gestazione. La seconda apertura, come annunciato da Cobello, sarà invece più avanti, quando l’ospedale tornerà a funzionare completamente.