A Belfiore l’illuminazione pubblica si rinnova

Nei giorni scorsi la Giunta ha approvato il progetto esecutivo che prevede la sostituzione di 70 pali e lampade in sette strade e due piazze comunali.

Grazie al contributo di 100.000 euro finanziato dal Ministero dell’Interno e al cofinanziamento di 30.000 euro stanziato a bilancio dal Consiglio comunale di Belfiore, a fine estate sarà possibile realizzare un nuovo intervento di efficientamento energetico sull’illuminazione pubblica di alcune vie nel Comune di Belfiore.

Nei giorni scorsi la Giunta Albertini ha approvato il progetto esecutivo, per l’importo complessivo di 130.000 euro, che prevede la sostituzione di 70 pali e lampade in ben sette strade e due piazze comunali: piazza Carlo Lebrecht, via Alcide De Gasperi, via Gramsci, via Fratelli Cervi, via Rosa, via Enrico Mattei, piazzetta del Donatore, via Guglielmo Marconi ed un tratto di via Porto. Oltre alla sostituzione dei lampioni, il perito industriale Michele Agosta, incaricato della progettazione, ha previsto l’adeguamento degli impianti e una nuova e più idonea ridistribuzione dei punti luce, ove necessario.

«Abbiamo programmato interventi annuali sulla pubblica illuminazione. La tecnologia a Led, che abbiamo scelto di utilizzare, ha notevolmente ottimizzato la visibilità notturna lungo le vie in cui siamo intervenuti, come peraltro riscontrato da molti cittadini. Con questi interventi abbiamo voluto uniformare la tipologia dei lampioni, per migliorare gli impianti anche esteticamente, evitando così la compresenza di lampioni diversi addirittura nella medesima via» dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici Denise Zoppi.

«L’ammodernamento della pubblica illuminazione era uno dei punti del nostro programma e questo importante intervento, che riguarderà una parte consistente del paese, giunge dopo quelli già eseguiti in via Argine Maronari, via San Francesco, via Fanin, Fratelli Bandiera, via San Rocchetto con un investimento che, nel corso del mandato, ha raggiunto quasi i 300 mila euro» aggiunge il Sindaco Alessio Albertini.

L’ufficio tecnico procederà ora alla gara di affidamento dei lavori, che avranno inizio verso metà settembre.