400 mila euro per le scuole veronesi

Conclusa la ristrutturazione del tetto delle Meneghetti, ora è il turno di altre tre scuole veronesi: la Secondaria di Primo Grado Giovanni XXIII, e le Primarie Europa Unita e Frattini

Non dovrebbe presentarsi più alla porta come un problema per i prossimi 30anni, quello delle infiltrazioni d’acqua dal tetto della Scuola Secondaria di Primo Grado Meneghetti. Ci sono voluti tre mesi, da settembre a dicembre scorsi, per sostituire i vecchi coppi con le lastre, posare la nuova guaina impermeabilizzante e risanare quindi il tetto della struttura che si trova a pochi passi dall’ospedale di Borgo Roma. Un intervento da 150 mila euro che, oltre al rifacimento del tetto, ha permesso anche di controllare tutti i frontali esterni in calcestruzzo, con l’eliminazione delle parti ammalorate lungo il perimetro della scuola, al fine di evitare eventuali distacchi.

Si tratta del primo intervento di quattro portato a termine, poi sarà il turno della Scuola Primaria Europa Unita, la Secondaria di Primo Grado Giovanni XXIII, e la Primaria Frattini.

“Complessivamente più di 400 mila euro che l’amministrazione comunale ha investito per la sicurezza degli edifici scolastici e degli studenti che tutti i giorni utilizzano gli spazi degli istituti – ha spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Luca Zanotto -. Il rifacimento di un tetto evita numerosi altri problemi, ecco perché abbiamo cercato di concludere il prima possibile questo intervento ormai necessario. Proseguiremo ora con i lavori negli altri istituti, approfittando delle vacanze di carnevale e di Pasqua, in quanto alcune opere possono essere fatte solamente a scuole chiuse”.

Lavori in corso anche nelle palestre delle scuole primarie Frattini, a Santa Lucia, e delle medie Giovanni XXIII, a San Michele. Nella prima è stato rifatto il controsoffitto e l’impianto elettrico, nella seconda il pavimento. Manca all’appello solamente la sostituzione dei serramenti che verrà ultimata durante le vacanze di carnevale, per una spesa totale di 170 mila euro.

Alle elementari Europa Unita di San Massimo, invece, verranno rifatti completamente i servizi igienici, eliminando le barriere architettoniche e creando due bagni per le persone diversamente abili. L’intervento da 85 mila euro, in parte coperto da Fondazione Cariverona, prevede il rifacimento dei 12 bagni della scuola. I lavori partiranno ad inizio marzo da uno dei due piani e le demolizioni verranno effettuate durante le vacanze di carnevale. Il cantiere proseguirà poi a scuole aperte. Una volta terminato il primo blocco, si procederà con il rifacimento dei servizi igienici dell’altro piano, in modo da non creare disservizi.