"150 anni di sussidiarietà", la mostra sull'Unità d'Italia

VERONA – A conclusione delle iniziative promosse per la ricorrenza dei 150 anni dell’Unità d’Italia, l’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Verona, il Centro di Cultura Europea Sant’Adalberto, l’Associazione Culturale Universitaria Antonio Rosmini e l’Associazione Culturale Rivela presentano la mostra “150 anni di sussidiarietà. Le forze che cambiano la storia sono le stesse che cambiano il cuore dell’uomo”, realizzata dalla Fondazione per la Sussidiarietà in occasione dell’edizione 2011 del Meeting per l’amicizia tra i popoli.

L’iniziativa, che gode del patrocinio del Progetto Culturale della Diocesi di Verona e del sostegno della Fondazione Giorgio Zanotto, si svolgerà presso il Loggiato del Palazzo della Gran Guardia dal 3 al 16 marzo 2012, con ingresso libero al pubblico.

Come sottolinea l’Assessore alle Politiche Giovanili Alberto Benetti, viene offerta, specialmente ai cittadini più giovani, un’occasione per conoscere e rivalutare un aspetto particolare della storia più recente del nostro paese e di riflettere sul valore della pluralità delle risorse umane per la costruzione del benessere di una comunità attraverso la solidarietà.

Inaugurata del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano alla XXXII^ edizione del “Meeting dell’amicizia tra i popoli” (Rimini, agosto 2011), la mostra propone una rilettura della storia nazionale alla luce di quella che i curatori hanno definito “l’anomalia sussidiaria”, ovvero l’iniziativa di tanti singoli cittadini che, dal basso e di propria iniziativa, hanno collaborato alla costruzione del paese. Viene documentata la ricchezza di una storia fatta di opere, iniziative e realtà sociali ed economiche, frutto di energia costruttiva, inventiva, sussidiarietà e solidarietà.

Attraverso un excursus dal 1861 ad oggi, viene messa in luce l’operatività sociale “sussidiaria” promossa dalle grandi tradizioni popolari (sia religiose che laiche), mediante un percorso dinamico fatto di iconografie, letteratura, stampa e cinema. La seconda parte della mostra offre spunti di riflessione sull’attuale momento di stallo – ideale prima che economico e istituzionale – che sta vivendo il nostro paese, di fronte al quale non basta richiamare al rispetto delle regole, ma occorre scommettere sul desiderio e la capacità di ogni singola persona di costruire il bene comune.

L’esposizione sarà preceduta da una conferenza sul tema “150 anni di storia (+1): da dove ripartire in tempo di crisi”, che si terrà giovedì 1 marzo alle ore 20.45 all’Auditorium Verdi della Fiera di Verona con l’intervento di Giorgio Vittadini, Presidente della Fondazione per la Sussidiarietà, Alberto Bauli, Presidente di Bauli S.p.A. e Andrea Bolla, Presidente di Confindustria Verona.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito <underline><link=’http://politichegiovanili.comune.verona.it/nqcontent.cfm?a_id=22551′ class=’_blank’>www.politichegiovanili.comune.verona.it</link></underline>

La redazione