Un fiore per la ricerca: la margherita solidale di AIRC

C’è tempo fino al 25 aprile per acquistare una pianta di margherita in uno dei centri AICG aderenti. Il ricavato andrà a sostegno della ricerca sul cancro.

Per il sesto anno consecutivo l’Associazioni Italiana Centri Giardinaggio (AICG) sostiene AIRC e la ricerca sul cancro con l’iniziativa Margherita per AIRC. Ambasciatrice e volontaria d’onore della campagna 2019 è la campionessa mondiale di scherma Margherita Granbassi.

Nel 2018 sono stati coinvolti più di 70 centri AICG, per un totale di 27 mila piante vendute e 30.000 euro raccolti. La raccolta fondi ha finanziato la borsa di studio della dottoressa Olga Tanaskovic (Istituto Europeo di Oncologia), impegnata nella ricerca sui meccanismi biologici alla base della leucemia.

Le margherite di AIRC sono 100% made in Italy. Provengono dalla Riviera Ligure sono garantite dalla Filiera Agricola Italiana. Ogni fiore è dotato di un’etichetta con QR code che rinvia a testi e contenuti multimediali sul progetto e sulla coltura della margherita, simbolo di purezza.

Per ogni pianta venduta, verrà destinato al progetto un contributo di 1,50 euro. L’elenco dei centri aderenti dove acquistare la margherita e sostenere una nuova borsa di ricerca è consultabile al sito aicg.it.