Inquinamento domestico: aria inquinata anche nelle case

L’aria in casa può essere più pericolosa di quella in strada. Esperti a convegno, mercoledì 10 maggio ore 20.45 Sala Lucchi.

Se l’aria della città è inquinata, non va meglio tra le mura di casa. I pericoli da inquinamento domestico, o indoor, sono causa di malattie respiratorie, cardiovascolari e di tumori, secondo recenti studi statunitensi, tanto da essere considerati tra le principali cause di decesso legate all’ambiente (OurWordInData.org 2017).

Numerose le sorgenti inquinanti dell’aria come materiali di costruzione, vernici, solventi, colle, arredi, mobili e tappezzerie, detergenti per la cura della casa e della persona, disinfettanti, stufe, camini ecc. Se non vi è un corretto ricambio dell’aria e accorgimenti, gli inquinanti si accumulano nelle case, comportando rischi per la salute di tutti, specie dei bambini, donne in gravidanza e persone che già soffrono di altre malattie.

Su questi presupposti, Adiconsum Verona organizza, in collaborazione con Ance Verona, mercoledì 10 maggio alle ore 20.45 in sala Lucchi, Palazzetto Masprone, il convegno: “Epigenetica e qualità dell’aria domestica. L’inquinamento tra le mura di casa e i suoi effetti sulla salute”.

L’aria che si respira all’interno degli edifici – evidenzia Davide Cecchinato, presidente di Adiconsum Verona – è doppiamente pericolosa perché contiene sia le sostanze contaminanti che si trovano all’esterno, rimanendo intrappolate e accumulandosi, sia quelle proprie delle abitazioni. Abbiamo deciso di organizzare questo incontro per approfondire un tema spesso sottovalutato ma che può essere pericoloso per la salute delle persone. A tal proposito abbiamo anche predisposto un vademecum con consigli utili per migliorare l’ambiente in cui viviamo”.

Dopo i saluti di Andrea Allegri, Vice Presidente Ance Verona e Davide Zardini, Segretario Generale Filca Cisl Verona seguiranno gli interventi di Ernesto Burgio – Pediatra, Commissione Ambiente e Salute FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri), ECERI (European Cancer and Environment Research Institute of Bruxelles) che approfondirà il tema: “Ambiente e salute del bambino nel XXI secolo: dalla genetica all’epigenetica.

Parametri di comfort interno: la salute negli edifici”, Leopoldo Busa, Progettista esperto in qualità dell’aria interna affronterà l’argomento “La conoscenza come risposta al benessere indoor”, Giuseppe Mosconi, Responsabile “Progetto CQ – Costruire in Qualità” parlerà di “L’aria nella nostra casa, proposte e soluzioni a tutela del consumatore”. Le conclusioni sono a cura di Davide Cecchinato, Presidente Adiconsum Verona.