I Martedì del Mondo, a maggio in difesa dell’ambiente

Martedì 7 maggio torna l’appuntamento con l’iniziativa promossa da Fondazione Nigrizia, Centro missionario diocesano, Combonifem e Cestim. Con Giovanna Dal Lago si parlerà di mobilitazione per l’ambiente. 

Il 15 marzo 2019 la prima Marcia globale per il clima ha visto milioni di studenti mobilitarsi in oltre 90 Paesi del mondo: un evento storico, ispirato dalla giovanissima Greta Thunberg. Eppure le iniziative a difesa dell’ambiente e della vita umana, che da esso dipende, sono iniziate da tempo anche in Veneto.

Ne parla Giovanna Dal Lago, delle “Mamme NO PFAS”, insignita nel 2018 del Premio Acqua della VII edizione del Premio Donne Pace Ambiente Wangari Maathai.

La lotta contro l’inquinamento da PFAS, avviata dalle mamme nella zona Veneta più avvelenata dagli acidi perfluoroalchilici, coinvolge oggi un gruppo di genitori che esigono la salvaguardia di un bene comune essenziale alla vita e alla sua riproduzione: l’acqua pulita.

Dagli anni Cinquanta i PFAS sono largamente utilizzati nell’industria senza nessun controllo e il loro smaltimento indiscriminato ha provocato la contaminazione delle falde acquifere e del cibo proveniente da quelle zone.

I prodotti, poichè persistenti e bioaccumulabili nell’organismo umano, generano patologie che arrivano a mettere in discussione la riproduzione della vita umana e dell’ambiente stesso.

Modera Luca Cecchi, referente della Facoltà dell’Acqua dell’Università del Bene Comune. L’incontro si terrà alle 20:30 in Sala Africa in Vicolo Pozzo 1.