L’alimentazione che cura: arriva “Medicina da mangiare”

È stato presentato questa mattina l’incontro formativo dedicato all’alimentazione sana e alla dieta  macromediterranea. L’incontro sarà alla Gran Guardia giovedì 1 marzo.

Siamo ciò che mangiamo. È una grande verità, eppure orientarsi nel mondo dell’alimentazione al giorno d’oggi, sembra sempre più difficile, soprattutto a causa della sedentarietà che caratterizza il quotidiano di molti. Si entrerà, quindi, nel merito dell’argomento nel corso dell’incontro Medicina da Mangiare. Funghi, alghe e germogli: i cibi della longevità, che si terrà giovedì 1 marzo dalle 19 alle 21 in Gran Guardia.

L’evento, promosso dall’associazione La Grande Via in collaborazione con il Comune di Verona, avrà l’obiettivo di spiegare ai cittadini l’importanza di sapere cosa si mangia e come effettuare prevenzione mantenendo uno stile di vita salutare.

Durante l’incontro il medico epidemiologo Franco Berrino, presidente dell’associazione La Grande Via e autore del libro Medicina da Mangiare, e la biologa ricercatrice esperta in Micoterapia Isa Francalanci, presenteranno al pubblico le ragioni e l’importanza di una corretta alimentazione abbinata ad uno stile di vita sano. In particolare saranno presentati i benefici psicofisici e salutari che si possono ottenere grazie ai cibi orientali come germogli, alghe e funghi medicinali che costituiscono la cosiddetta alimentazione Macromediterranea. Questa dieta, nata dalla fusione tra la cucina mediterranea e quella macrobiotica, porta alla riscoperta degli alimenti naturali della tradizione, integrali e di stagione.

L’evento, che sarà preceduto alle 18 dall’aperitivo ApeCiboVivo a cura del laboratorio biologico veronese Piugustobio, è gratuito e aperto a tutti previa prenotazione al seguente link.

Per maggiori informazioni scrivere a: info@lagrandevia.it o chiamare il 3247929144.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.