Turetta confessa: «Ho ucciso Giulia». Disposta l’estradizione

Il 22enne ha ammesso di aver ucciso Giulia Cecchettin e di aver pensato di togliersi la vita, ma di non esserci riuscito. Autorizzata dall’autorità giudiziaria tedesca la consegna all’Italia.

Filippo Turetta
Filippo Turetta

La confessione di Filippo Turetta

Filippo Turetta ha ammesso di aver ucciso la sua ex fidanzata, Giulia Cecchettin, e di aver considerato il suicidio durante la sua fuga, ma di non essere riuscito a farlo. La sua confessione è emersa durante l’interrogatorio con le autorità tedesche che lo hanno in custodia.

LEGGI ANCHE: Installato a Verona un sistema di irrigazione degli alberi con sacchi di acqua

La Procura Generale di Naumburg ha inoltre autorizzato oggi l’estradizione di Turetta in Italia. Il giovane ha accettato di essere consegnato alle autorità italiane, come confermato dalla polizia tedesca e dal suo avvocato italiano, Emanuele Compagno.

La consegna di Turetta avverrà entro pochi giorni, avendo accettato una procedura semplificata di consegna, non è infatti necessaria un’ulteriore decisione della Corte di Appello di Naumburg.

LEGGI ANCHE: Zanzare: nelle farmacie veronesi il kit antilarvale a prezzo calmierato