Strage di Suviana, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

Non è ancora stato ufficialmente identificato, ma mancava all’appello solo il 68enne Vincenzo Garzillo, originario di Napoli. Il bilancio totale è di sette vittime e cinque feriti.

suviana centrale idroelettrica
New call-to-action

Il corpo dell’ultimo lavoratore disperso nell’esplosione della centrale idroelettrica di Bargi, situata sul lago di Suviana nella provincia di Bologna, è stato ritrovato. La vittima, che deve ancora essere ufficialmente identificata, è stata identificata come il 68enne Vincenzo Garzillo, originario di Napoli. Il numero totale di vittime è quindi sette. Cinque invece i feriti.

Inoltre, si è appreso che l’operaio di 35 anni, gravemente ferito nell’esplosione, è ora fuori pericolo di vita. Attualmente è ricoverato in rianimazione presso l’ospedale Sant’Orsola di Bologna.

LEGGI ANCHE: Verona attende il sorriso di Papa Francesco