Picchiano una coetanea: denunciate due 14enni

È successo negli scorsi giorni in provincia di Brescia. A denunciare le aguzzine, la giovane vittima.

Psicologo scuola ordine veneto bullismo depressione giovanile
Foto d'archivio
New call-to-action

Nel comune di Gardone Valtrompia, in provincia di Brescia, l’ennesimo episodio di bullismo e violenza da parte di due ragazze di 14 anni nei confronti di una coetanea, ripreso dai presenti. Nel video si vedono le due ragazze assalirne una terza, scatenando una violenta aggressione, diffusa prima sui social media e successivamente è diventata oggetto di un’inchiesta legale. Le autorità hanno identificato le due giovani aggressore e le hanno accusate di lesioni.

La vittima, presa a schiaffi e pugni da parte delle sue aguzzine, ha denunciato tutto. Ciò che rende sconcertante la vicenda, resta però l’indifferenza della gente che si trovava sul posto. Mentre si consumava l’aggressione, molti spettatori hanno preferito registrare la scena con i loro telefoni cellulari, mentre altri hanno addirittura ignorato completamente l’accaduto. L’unico individuo che si è avvicinato alle ragazze coinvolte aveva il solo intento di recuperare uno zaino per evitare che venisse danneggiato ulteriormente.

Il sindaco di Gardone, Pierangelo Lancellotti, ha commentato questo incidente, definendolo “grave”, ma ha sottolineato l’importanza di non esagerare nelle reazioni e di non perdere la speranza: «Stiamo parlando dei nostri ragazzi, occorre non mollare e continuare a fare rete. Le famiglie in questo hanno ruolo fondamentale e anche la scuola, le associazioni e l’amministrazione comunale possono contribuire a fare in modo che episodi come questo non si ripetano».

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?
👉 È GRATUITO!

CLICCA QUI

PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM