Paura a Cremona, grandine e vento a 80 all’ora

Grandine come palle da tennis, vento a 80 chilometri orari e blackout. Sono state ore di terrore per i residenti dell'Alto Cremasco che, ieri notte, sono stati investiti da una violenta tempesta.

cremona

Una violenta tempesta ha colpito oggi l’area dell’Alto Cremasco, nella provincia di Cremona, scatenando vento impetuoso e grandine dalle dimensioni paragonabili a palline da tennis. L’evento meteorologico ha causato gravi danni e disagi per i residenti, che hanno vissuto circa 40 minuti di pura angoscia tra l’1.30 e le 2.10 della scorsa notte.

Decine di alberi sono stati sradicati e sono crollati sulle strade, danneggiando diverse automobili. La forza del vento, che ha raggiunto la velocità di circa 80 chilometri all’ora, ha divelto cartelli stradali e ha causato blackout in alcune zone. I centri abitati sono diventati inaccessibili a causa delle piante cadute che ostruivano le strade.

LEGGI ANCHE: Violento temporale su Verona, un uomo colpito da un fulmine e alberi abbattuti

I danni sono stati estesi, con alberi, strutture e infrastrutture gravemente colpite. Anche il settore agricolo ha subito pesanti danni a causa della violenza della tempesta.

Di fronte a questa situazione di emergenza, i vigili del fuoco e la Protezione Civile hanno mobilitato tutte le risorse a loro disposizione per intervenire tempestivamente e fornire assistenza alla popolazione. I sindaci dei comuni colpiti hanno operato in prima linea, coordinando gli sforzi di soccorso e supportando i residenti in difficoltà.

In totale sono stati dieci paesi sono stati colpiti dall’improvvisa tempesta, lasciando dietro di sé un panorama di distruzione e disagi. La comunità si è unita nella gestione dell’emergenza e nel recupero dai danni subiti.