Partiti in Italia test su cinque vaccini anti-coronavirus

Sono partiti in Italia i test preclinici di cinque vaccini contro il coronavirus. Intanto il viceministro Sileri dice «Possiamo aspettarci il raggiungimento del picco nel giro di 7-10 giorni».

vaccino coronavirus vaccini

Sono partiti in Italia i test preclinici di cinque vaccini contro il coronavirus. Sono tutti condotti dall’azienda biotech Takis, i risultati sono attesi a metà maggio e la sperimentazione sull’uomo potrebbe partire in autunno. Lo ha detto all’Ansa l’amministratore delegato dell’azienda, Luigi Aurisicchio.

I vaccini si basano su diverse regioni della proteina Spike, la principale arma con cui il virus aggredisce le cellule respiratorie umane.

Il punto del viceministro Sileri

Secondo il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri «In queste ore, in cui viviamo un’altalena di speranza ed estrema lucidità per restare fedeli ai dati epidemiologici, la curva dei contagi cresce ma si mostra più lineare, regolare. Questo vuol dire che, con i numeri a disposizione e le elaborazioni di virologi ed epidemiologi, possiamo aspettarci il raggiungimento del picco nel giro di 7-10 giorni e, ragionevolmente, la diminuzione del contagio».

CORONAVIRUS: LEGGI GLI AGGIORNAMENTI