Milano-Cortina, l’Olimpiade esce dal lockdown

Meno 2026 giorni a Milano-Cortina 2026: in questa data simbolica si è riunito il cda della fondazione con il compito di organizzare i Giochi olimpici invernali. Al Pirellone di Milano si è svolta la terza riunione del cda di Milano-Cortina, la prima dopo il lockdown, in cui si inizia a esaminare nella sua completezza il progetto.

All’ordine del giorno, a quanto si apprende, c’è fra l’altro una modifica dello statuto. Ieri nel corso di un’informativa generale, i consiglieri hanno esaminato tutti gli aspetti del progetto, in circa 170 slide su piano di marketing, budget, comunicazione e sulle sedi olimpiche.
«Due giorni per guardare al futuro con fiducia e speranza» ha commentato il presidente del Coni, Giovanni Malagó, sul profilo Instagram della fondazione. «Milano-Cortina 2026 non è solo Milano, solo Cortina o solo 2026.

Da oggi per i prossimi dieci anni queste olimpiadi e paralimpiadi parleranno di un’Italia vincente. E l’Italia parlerà al mondo» ha assicurato l’ad della fondazione Milano-Cortina, Vincenzo Novari. (ANSA).