Mario Draghi a Irpin, «Ho sentito orrore e speranza per il futuro»

Il presidente del consiglio si reca per la prima volta in Ucraina da quando è scoppiata la guerra. «Noi oggi siamo per aiutare l'Ucraina a ricostruire il suo futuro. Vogliamo la pace, ma l'Ucraina deve difendersi», le parole del premier.

Mario Draghi in visita in Ucraina
Mario Draghi in visita in Ucraina.

Il presidente del consiglio Mario Draghi si è recato oggi a Irpin. La prima visita in Ucraina ada quando il Paese è stato invaso dalle truppe russe il 24 febbraio. Il primo ministro ha poi incontrato a Kiev nel palazzo residenziale il presidente ucraino Volodymyr Zelensky assieme ai leader europei Olaf Scholz ed Emmanuel Macron.

«Il messaggio più importante della nostra visita è che l’Italia vuole l’Ucraina nell’Unione Europea – spiega Draghi nella conferenza stampa a Kiev con il presidente ucraino e gli altri leader europei -. L’Italia vuole che l’Ucraina abbia lo status di candidato e sosterrà questa posizione nel prossimo Consiglio europeo. Zelensky sa che è una strada da percorrere e non solo un semplice passo».

«A Irpin ho sentito orrore e speranza per la ricostruzione e per il futuro – racconta Draghi -. Hanno distrutto gli asili e i giardini d’infanzia, ma ricostruiremo tutto. Noi oggi siamo qui per questo, per aiutare l’Ucraina a ricostruire il suo futuro. Vogliamo la pace, ma l’Ucraina deve difendersi e scegliere la pace che vuole, quella che ritiene accettabile per il suo popolo. Solo così potrà essere una pace duratura».

LEGGI LE ULTIME NEWS