Crisi di Governo, centrodestra: «Al voto subito»

Il centrodestra ha pubblicato una nota congiunta per invitare il Presidente della Repubblica ad agire velocemente per ripristinare un «governo con una maggioranza coesa» e indire quindi nuove elezioni a seguito della crisi di Governo aperta ieri sera da Italia Viva.

Chiede elezioni per «riportare al governo del Paese una maggioranza coesa e omogenea» il centrodestra, che ieri, in seguito all’apertura della crisi di governo scatenata dalle dimissioni delle due ministre di Italia Viva, ha diramato un comunicato congiunto per invitare il Paese ad agire al più presto.

«Bisogna fare presto. L’Italia non può aspettare le liti, i giochini e le reciproche accuse dei partiti di governo, di Conte e Renzi, dei Cinquestelle e del Pd. Il Centrodestra è la prima forza politica del Paese e, dopo un vertice che ha confermato la grande compattezza della coalizione, chiede che il Presidente del Consiglio prenda atto della crisi e si dimetta immediatamente o, diversamente, si presenti domani in Parlamento per chiedere un voto di fiducia. – si legge nella nota – Se non ci sarà la fiducia, la via maestra per riportare al governo del Paese una maggioranza coesa ed omogenea, con un programma condiviso e all’altezza dei problemi drammatici che stiamo affrontando, resta quella delle elezioni. Ci affidiamo alla saggezza del Presidente della Repubblica per una soluzione rapida: i partiti del centrodestra ribadiscono con chiarezza la loro indisponibilità a sostenere governi di sinistra».