Cascina Albaterra e il ritorno al vivere genuino

Hanno pecore, galline, cavalli e in poco tempo saranno completamente autonomi. Vi parliamo di Cascina Albaterra, l’ecovillaggio di Soave che sostiene l’iniziativa di Transumanza in Tour, ed ha organizzato per mercoledì al Cinema Aurora la proiezione del docu-film

 

Cascina Albaterra nasce nel 2017 da un’idea di Mattia Cacciatori (ex fotoreporter) assieme alla cooperativa sociale Multiforme e l’Azienda Agricola Coffele.

Mattia entra in contatto con l’Azienda Agricola Coffele, a Castelcerino, sulle colline di Soave, e comincia una collaborazione che gli restituirà molte soddisfazioni. Ad oggi a Cascina Albaterra ci sono 15 capre, alcune pecore, galline e cavalli.

Abbiamo iniziato da un piccolo gregge di capre (ora sono 15) pecore, galline, cavalli. Abbiamo iniziato a fare.

È capitato quasi per caso poi, che Giulia Zanetti, organizzatrice dei corsi per Cascina Albaterra, è venuta a conoscenza di un altro progetto, Transumanza in Tour.

Si tratta di un docu-film sulle storie di alcuni ragazzi uniti dalla voglia di tornare alla terra. Transumanza in Tour parla di un trio folk che attraversa l’Italia passando in sei realtà rurali, raccogliendone le esperienze.

È un progetto che nasce dal basso, come Cascina Albaterra, del resto. Per questo l’ecovillaggio di Soave ha scelto di appoggiare quest’iniziativa promuovendo una proiezione del film del regista Valerio Agnesini, fissato per mercoledì al Cinema Aurora