San Martino Buon Albergo, in arrivo cinquecento nuovi alberi

Giovedì 1° dicembre, nel terreno dell’azienda agricola Cassandrini in località Campalto, è stata ufficializzata una nuova piantumazione.

Progetto Boscàja San Martino Buon Albergo

Il progetto Boscàja procede la sua opera a favore di nuovi boschi nelle aree agricole marginali della pianura e collina veronese. Giovedì 1 dicembre, nel terreno dell’azienda agricola Cassandrini in località Campalto, è stata infatti ufficializzata una nuova piantumazione. 

L’iniziativa, resa possibile grazie al contributo delle insegne A&O, Famila, Galassia, con la collaborazione di PlanBee.bz, ha consentito di convertire a bosco ben 4750 metri quadri di terreno, pari a 550 alberi di diverse essenze, coerenti con le caratteristiche del sito.  

LEGGI LE ULTIME NEWS

Le catene di supermercati, radicati anche sul territorio di Verona, hanno sposato la mission di Boscaja: supportare gli agricoltori e le agricoltrici nella salvaguardia di terreni in disuso, nei quali poter ricreare boschi e siepi in grado di assorbire l’anidride carbonica, contenere il rischio idrogeologico e accrescere la biodiversità vegetale e animale. 

Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti Elisa Brendolan, in rappresentanza delle tre insegne finanziatrici, Antonio Tesini, per il Comitato Mag per la Solidarietà sociale e ambientale, promotore del progetto Boscaja, Armando Mattei, amministratore delegato di PlanBee.

Dopo l’intervento di fine marzo 2022 in località Ca’ Magre, in meno di un anno il progetto Boscàja ha raccolto la disponibilità da parte di diverse aziende agricole di destinare alcuni terreni a bosco planiziale, in massima parte nella Bassa veronese. Tra Isola della Scala, Minerbe, San Martino Buon Albergo, Bovolone e Nogara, a oggi sono oltre 10 gli ettari messi a disposizione dagli agricoltori.