Da Lucense a ForGreen: una storia lunga 100 anni

Quella di domani sarà una data storica per ForGreen: il 30 giugno 1923, infatti, venne costituita la società idroelettrica La Lucense, dall'unione di 26 famiglie della Lessinia. Domani, l'evento per ricordare questo anniversario e per celebrare la nascita di una comunità energetica sul medesimo territorio.

Si terrà domani, venerdì 30 giugno, l’anniversario storico di Lucense: un secolo esatto da quella firma che fu un esempio di come le persone, unite per il bene comune, possano fare la differenza, creare sviluppo, opportunità, quindi valore aggiunto per i territori.

LEGGI ANCHE: Idee per l’ex Seminario di San Massimo: svelate le tre proposte vincitrici

La Lucense

La società idroelettrica La Lucense è nata proprio nel 1923 a Lugo di Valpantena, nel Comune di Grezzana, in provincia di Verona. In questo paese rurale ai piedi dei Monti Lessini, il 30 giugno di quell’anno 26 persone, rappresentanti di altrettante famiglie, si ritrovarono da un notaio, sulla spinta e sull’idea del sacerdote del paese, don Giuseppe Fontana, per certificare la costituzione di una nuova realtà imprenditoriale, pionieristica: sfruttando un salto d’acqua di circa 200 metri si poteva attivare una produzione di energia elettrica.

LEGGI LE ULTIME NEWS

ForGreen Spa Sb

Oggi La Lucense è diventata ForGreen, e da ForGreen partirà la prima comunità energetica proprio in quel luogo storico. A raccontare questa visionaria storia è uno degli eredi, Germano Zanini, oggi amministratore delegato di ForGreen Spa Sb: «La storia di ForGreen parte da lontano, quest’anno ricorrono infatti i cent’anni dalla fondazione, quando un gruppo di coraggiosi, tra cui mio nonno, si radunarono nella canonica del paese il 30 giugno 1923 e, con l’aiuto di Don Giuseppe Fontana, realizzarono una centrale idroelettrica. Queste 26 famiglie si unirono e crearono quella che poi è diventata la centrale Lucense».

Zanini prosegue: «Nel 1963, poi, Enel nazionalizzò le centrali. Le 26 famiglie dell’epoca, dunque, dedicarono soldi ed energie nella ricerca di nuove opportunità imprenditoriali: è qui che si inseriscono il Gruppo Tacchella, il Gruppo Veronesi e molte altre realtà di grande rilievo per il territorio. Nel 1999, con il Decreto Bersani, si è però liberalizzato il mercato dell’energia elettrica. Noi, che rappresentavamo la quarta generazione, abbiamo costituito ForGreen. Ma c’è un’altra data simbolica nella nostra storia, che ci tengo a ricordare. Nel 2011, infatti, è nata la cooperativa Energyland: la prima comunità energetica italiana, con 136 soci. Il modello di comunità energetica ha funzionato molto bene e quindi abbiamo esteso a tutta Italia questo strumento: oggi contiamo 1.500 soci che hanno deciso di mettersi insieme e autoprodursi l’energia elettrica e ottenere grandi vantaggi in bolletta».

LEGGI ANCHE: Omicidio di Villafranca, il presunto responsabile si costituisce

La festa per il centenario

Quella di domani sarà dunque una data fondamentale, costellata da interventi, musica e spirito di condivisione. Si partirà alle 18, con il convegno “Dalla Lucense a ForGreen: 100 anni di Comunità Energetiche”. A riportare le testimonianze storiche di questo viaggio, i soci Giordano Veronesi, Carlo e Tito Tacchella. A presentare invece lo scenario della nuova era delle comunità energetiche, il professore Stefano Zamagni, il fondatore del Gruppo Professione Energia Marco Pezzaglia, il vicepresidente di WeForGreen Sharing Riccardo Tessari e il direttore generale di ForGreen Spa Sb, Gabriele Nicolis. A conclusione, l’intervento di Germano Zanini.

Il convegno sarà visibile su Radio Adige TV in differita, alle ore 21.