L’arte di dare vita ad una start-up vincente

“The Art of the start-up: accelerating ideas”, questo il titolo dell’incontro che si è tenuto ieri presso la Sala Verde dell’Università di Verona, dedicato a come dar vita ad una start-up vincente, grazie allo speech del direttore generale di T2I, con le giuste idee per convincere gli investitori e in grado di realizzare un efficace business plan.

Diverse le personalità competenti che hanno diretto l’evento. Apre l’Università di Verona da sempre attenta alla crescita e alla ricerca in tema di innovazione. Per poi passare ad Unicredit, in particolare con un focus su UniCredit Start Lab: il programma di accelerazione rivolto alle startup e PMI operanti nei settori del Life Science, del Clean Tech, del Digital Made in Italy. Su una cosa sono tutti d’accordo, si tratta di fare contaminazione fra start-up, centri di ricerca, aziende spiega Giordano di Confindustria Verona. Contamination Lab di 311 ne è un esempio concreto sul nostro territorio. Ne parliamo con Antonello Vedovato.

Importante l’analisi rappresentata da Europa Accenture Research e significativa ed appassionante la testimonianza di D-Eye di Alberto Scarpa. Un tema di grande attualità e interesse che ha richiamato l’attenzione di numerose persone.