Procura di Verona e università insieme contro il cybercrime

Il dipartimento di Scienze Giuridiche e la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Verona hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa per studiare i crimini informatici 

Possono essere dirompenti, sembrano incontrollabili e di certo sono in continua evoluzione. I crimini informatici, conosciuti anche come cybercrimes, hanno una particolarità: essere per definizione non localizzabili, quindi di portata mondiale, perchè si sviluppano sul web e attraverso la rete. Di fronte all’avanzare irrefrenabile della tecnologia occorre studiare attentamente le modificazioni che avvengono, e permettere agli addetti ai lavori di essere all’altezza delle sfide. Per queste ragioni l’Università di Verona, con il dipartimento di Scienze Giuridiche ha dato vita ad una collaborazione con la Procura della Repubblica. Un protocollo d’intesa che è sostanzialmente uno scambio di prospettive, uno “studiare insieme”.