Veronafiere, aumento di capitale da 30 milioni

L’assemblea dei Soci di Veronafiere Spa ha deliberato ieri il previsto aumento di capitale pari a 30 milioni di euro a sostegno dello sviluppo del Piano industriale 2019-2022, dando così attuazione a quanto approvato dal Consiglio di Amministrazione il 22 novembre 2018 e poi esaminato dall'assemblea dei Soci l'8 maggio 2019.

«Il voto unanime dei Soci – commenta Maurizio Danese, presidente di Veronafiere – è un segnale importante che consolida la leadership anche economica di Veronafiere, non soltanto sul territorio e sul sistema-Paese ma anche sui mercati internazionali. L’aumento di capitale, infatti, permetterà di dare piena attuazione alle direttive di crescita delineate dal Piano industriale che prevede investimenti complessivi per 105 milioni di euro al 2022».

Sono tre i driver strategici di sviluppo contemplati nel Piano industriale, rafforzati da un importante progetto di digital transformation e internazionalizzazione: rigenerazione delle infrastrutture del quartiere espositivo per renderlo tra i più moderni d’Europa; lancio di nuovi prodotti nei segmenti agri-food, wine e marmo; potenziamento dei servizi a valore aggiunto nel campo digitale, degli allestimenti e della ristorazione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.