Usa, la guerra dei dazi con la Cina ha danneggiato l’economia americana

trump dazi cina

La rapida escalation della guerra non ha “fatto di nuovo grande l’America”, usando lo  slogan di Donald Trump, ma ha danneggiato l’economia Usa: libro bianco cinese sul contenzioso commerciale con Washington, diffuso oggi, rimarca che “la sovranità e la dignità di un Paese devono essere rispettate e qualsiasi accordo raggiunto dalle due parti deve basarsi su uguaglianza e beneficio reciproco”.

La Cina, ad ogni modo, vuole “una soluzione attraverso il dialogo, ma non accetterà compromessi sui principi primari”. “I dazi americani non hanno dato slancio all’economia. Invece, l’hanno seriamente danneggiata”, sottolinea il rapporto, finalizzato a contrastare i richiami di Donald Trump alle difficoltà accusate da Pechino. Negli Usa, invece, sono saliti “i costi della produzione e i rezzi al consumo minacciando la crescita dell’economia”. La rottura dei colloqui sono da “addebitare solo e interamente agli Usa” per il continuo cambio di richieste e le accuse “incaute”.

(ANSA)