“Turismo, venti di ripresa”, ottimismo sul lago di Garda

Grande partecipazione all'evento promosso da Valpolicella Benaco Banca "Turismo, venti di ripresa", sulla sponda veronese del lago di Garda. Ferrarini: «Ottimismo per la stagione che si sta aprendo».

Turismo Venti di ripresa
I presidenti e relatori al convegno "Turismo, venti di ripresa"

“Turismo, venti di ripresa”, Ferrarini: «Una giornata importante dalla quale è emerso ottimismo»

Oltre 200 persone hanno partecipato all’evento organizzato da Valpolicella Benaco Banca in collaborazione con Confiditer, Confcommercio Verona e Federalberghi Garda Veneto all’hotel TH Lazise Hotel Parchi del Garda. I relatori si sono confrontati su come mettere in atto strategie di medio-lungo periodo per dare slancio a tutto il settore turistico-ricettivo in un momento di fondamentale importanza per la ripresa e per instaurare un clima culturale inedito, partendo da sinergie e da nuove progettualità.

Dopo i saluti del Presidente della Banca Franco Ferrarini e del vice presidente Daniele Maroldi, è stata la volta del Presidente del Gruppo BCC Iccrea Giuseppe Maino che ha sottolineato l’importanza del ritorno in grande stile degli eventi formativi organizzati da Valpolicella Benaco Banca.

«Il turismo costituisce un asset strategico per il nostro Paese – ha esordito Maino – contribuendo per il 13% del Pil italiano. E sul territorio veronese c’è fermento grazie anche all’impegno di una BCC, Valpolicella Benaco Banca, che dimostra di saper supportare e facilitare il business di queste terre, rispondendo bene alla missione che è propria delle banche di credito cooperativo».

La vicepresidente della Regione Veneto Elisa De Berti e il vice sindaco di Lazise Filippo Costa hanno poi mostrato ottimismo e fiducia per la ripresa del turismo veneto e lacustre, confermata anche da Paolo Artelio, presidente di ConfidiTer, che ha sottolineato come le prenotazioni del primo trimestre siano tornate ai livelli del 2019.

LEGGI ANCHE: Tommasi: «Tocca a noi ora amministrare coi fatti»

Molto apprezzati gli interventi fatti dai relatori. Eusebio Gualino in qualità di mentor dello sviluppo dei contesti evolutivi nelle organizzazioni ha rimarcato l’importanza del “contesto” in cui si opera, ricordando agli stakeholder come l’impegno debba sempre essere volto a mantenere ed accrescere il valore d’insieme, il contesto appunto.

Luca Gasparini, chief business officer del Gruppo Bcc Iccrea, ha poi introdotto l’intervento del vice direttore generale di Bcc Valpolicella Benaco Simone Lavarini, che ha illustrato ai presenti le azioni che le imprese dovranno mettere in atto per poter accedere al credito alla luce dell’evoluzione normativa europea in materia, evidenziando un passaggio culturale obbligatorio non solamente per le imprese ma anche per tutta la filiera coinvolta in tale processo.

Hanno completato la mattina Gabriele Nanni, presidente di Intour rete d’impresa e Stefano Fusaro revenue manager di Elastichotel presentando come “i dati” siano sempre più fondamentali per pianificare le strategie del futuro.

LEGGI ANCHE: Damiano Tommasi, la partita perfetta

Nel pomeriggio due tavole rotonde. La prima intitolata “Think local act global“, dove i relatori si sono confrontati sul bisogno crescente di mantenere radici locali per distinguersi ed essere attrattivi a livello mondiale, grazie agli interventi di Massimiliano Bonamimi, esperto in business plan in ottica Esg, Paolo Debellini fonder ElasticHotel, Ada Rosa Balzan founder Arb Spa, Giulio Contini direttore scuola italiana di ospitalità ed Enrico Specchierla responsabile corporate Bcc Valpolicella Benaco.

La seconda tavola rotonda alla presenza di alcuni dei direttori generali in rappresentanza di autorevoli realtà economico finanziarie venete ha approfondito il tema della Finanza agevolata, dal Por Fesr al Pnrr. Sono intervenuti Gianmarco Russo direttore Veneto Sviluppo, Nicola Dal Dosso direttore generale Confcommercio Verona e Confiditer, Mattia Boschelli direttore Federalberghi Garda Veneto, Matteo Tedeschi direttore Consorzio Vino Valpolicella e Alessandro De Zorzi, direttore generale di Valpolicella Benaco Banca.

Ai lavori hanno partecipato anche gli studenti delle classi quinte indirizzo turistico e hospitality di due istituti scolastici locali, il Calabrese-Levi di San Pietro in Cariano ed il Carnacina di Bardolino, che hanno ricordato rimarcato la parte formativa della giornata con la partecipazione di cinquanta studenti che tra pochi mesi entreranno nel modo del lavoro proprio in questo settore che oggi fatica a coniugare domanda e offerta.

«È stata una grande giornata formativa e motivazionale» ha commentato il direttore generale De Zorzi. «È emersa ancora una volta la necessità di fare rete e di lavorare fianco a fianco per migliorare il nostro territorio, che a sua volta restituisce valore alle imprese che vi operano, alle persone che lo vivono e ai turisti che numerosi accogliamo ogni anno».

LEGGI LE ULTIME NEWS DI ECONOMIA

Ricevi il Daily! È gratis

👉 VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?👉 È GRATUITO!👉 CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
👉 CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM

radio adige tv