Turismo, quali potenzialità per Verona e Lessinia? Questa sera l’incontro a Grezzana

villa arvedi stati generali del turismo

Nel 2018 nel Veneto è stato registrato un boom di turisti con 19,5 milioni di presenze. Quali sono le potenzialità turistiche di Verona e della Lessinia? Se ne parla oggi, giovedì 11 aprile, a Villa Arvedi di Grezzana, con la 6^ edizione degli “Stati generali del turismo e dell’accoglienza”.

A partire dalle ore 17, a Villa Arvedi di Grezzana, torna l’appuntamento annuale di Verona Network sull’andamento e le prospettive del sistema turistico veronese. Durante la serata la consegna degli attestati ai 90 giovani che hanno partecipato ai progetti di AlternaLab e al Master di Storytelling digitale per la valorizzazione del territorio.

Si parlerà delle “potenzialità turistiche di Verona e della Lessinia tra storia, paesaggi ed enogastronomia” nella 6^ edizione degli Stati Generali del Turismo promossa dai 61 soggetti istituzionale di Associazione Verona Network.

Con un +2,9% di arrivi e +2,1% di presenze, nel 2018 i numeri del turismo veronese hanno battuto tutti i record storici. Ma non ci si può cullare tra gli allori. Per questo a partire dalle ore 17 di giovedì 11 aprile nella prestigiosa Villa Arvedi di Grezzana, i principali rappresentanti del turismo veronese si confronteranno nella consapevolezza di condividere i grandi punti di forza, ma anche le insidie che possono, anche repentinamente, mutare l’attuale scenario favorevole.

Assessore Francesca Briani: Cultura, Turismo. Manifestazioni, Pari opportunità
Francesca Briani, assessore a Cultura, Turismo. Manifestazioni, Pari opportunità del Comune di Verona

La serata si svolgerà in due momenti specifici. Dopo il saluto di Arturo Alberti Sindaco di Grezzana, nella prima parte dei lavori Francesca Briani Assessore alla Cultura del Comune di Verona, Nadia Maschi Sindaco di Cerro e rappresentante della DMO, Alessandro Torluccio di Assoturismo Confaesarcenti Veneto, Mons. Martino Signoretto Vicario alla Cultura della Diocesi di Verona e Alessandra Albarelli Presidente Federcongressi e Federalberghi, condivideranno gli scenari per trasformare il turismo di oggi, con connotati molto quantitativi, in un turismo qualitativo fondato sul miglioramento della cultura dell’ospitalità, offerta turistica ed accoglienza.

La seconda parte dei lavori sarà dedicata alle testimonianze di successo di chi vive ogni giorno sul campo e si ingegna per promuovere le eccellenze veronesi. Si alterneranno negli interventi Francesca Capobianco di Assoguide Verona, Stefano Salvoro di UNAPLI, l’associazione che raduna le proloco Veronesi, Stefano Santambrogio Tourist Storytelling milanese e Alessandro Bottamedi che condividerà l’innovativa esperienza degli albergatori di Andalo.

Durante la manifestazione saranno premiati dalle autorità i 75 ragazzi di età compresa tra i 16 e i 18 anni che nel periodo tra novembre e marzo hanno partecipato al progetto AlternaLab promosso da Verona FabLab in collaborazione con Fondazione Cariverona per la valorizzazione delle competenze territoriali.

Fondamentale nell’evoluzione del mercato turistico anche la presenza di nuove figure professionali, moderne e digitali, in grado di raccontare e condividere sui media e sui social le innumerevoli bellezze e iniziative del territori veronese.

Per questo a terminare i lavori sarà la consegna degli attestati ai 16 partecipanti provenienti da tutta Italia che hanno partecipato al Master di Storytelling digitale organizzato da Verona Network.

 

Programma 6° Stati Generali Turismo 11.04.2019

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.