Turismo, fondi dalla Regione per le strutture ricettive in pianura

Turismo, fondi dalla Regione per le strutture ricettive in pianura

La Regione Veneto ha pubblicato un bando dedicato alle strutture ricettive delle zone della pianura veneta. I contributi coprono fino al 30 per cento della spesa per innovazione e differenziazione dell’offerta.

Pubblicato dalla regione il “Bando per l’erogazione di contributi per investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico alle piccole e medie imprese di pianura“. Con contributi a fondo perduto che coprono fino al 30% della spesa, spiega sul proprio portale Confcommercio Veneto, il bando finanzia interventi che favoriscano l’innovazione e la differenziazione dell’offerta e dei prodotti turistici offerti dalle strutture ricettive e della destinazione turistica in cui opera la struttura, per favorire la rigenerazione e il riposizionamento dell’impresa.

Possono beneficiare dell’agevolazione le strutture ricettive, quali alberghi, residenze turistiche, villaggi turistici, campeggi, alloggi turistici, case per vacanze, unità abitative ammobiliate ad uso turistico, B&B, rifugi escursionistici, strutture ricettive in ambienti naturali.

Le spese ammissibili riguardano opere edili, murarie e di impiantistica, strumenti tecnologici (compresi hardware e software), progettazione, collaudo e direzione lavori, attrezzature, macchinari e arredi, spese connesse all’ottenimento di certificazioni di qualità, sicurezza, ambientali o energetica, proprietà intellettuale. Le domande di partecipazione al bando si possono inviare dal 22 gennaio al 7 maggio 2019.

Confcommercio Veneto ha preparato una sintesi delle caratteristiche del bando.