Tari, in arrivo avvisi di pagamento per 17mila imprese veronesi

Solori, Società Locale di Riscossione, ricorda che l'invio per le utenze non domestiche del Comune di Verona sarà via pec, la scadenza per il pagamento è il prossimo 16 dicembre.

Marco Vantini, Amministratore Unico Solori
Marco Vantini, Amministratore Unico Solori

Sono in stampa gli avvisi di pagamento destinati a 17mila imprese e liberi professionisti veronesi per il saldo della Tassa sui Rifiuti (Tari) del 2020. I titolari di utenze non domestiche del Comune di Verona, riceveranno gli avvisi via posta elettronica certificata (pec) dalla metà di novembre prossimo dalla Solori, la Società Locale di riscossione del Comune di Verona, a cui è affidata la riscossione dei tributi locali.

«Quest’anno, eccezionalmente in seguito all’emergenza Covid, abbiamo dovuto adottare un sistema di doppio invio degli avvisi di pagamento della Tari, spedendo l’acconto in settembre e il saldo in novembre – spiega l’amministratore unico di Solori, Marco Vantini – in modo da permetterci di applicare le agevolazioni Covid-19 per imprese e professionisti, che sono tenuti al pagamento entro il 16 dicembre».

«Dalla metà di novembre gli avvisi di saldo saranno inviati agli utenti principalmente a mezzo pec. Il nostro obiettivo è di favorire il più possibile l’integrazione fra le banche dati anagrafiche delle multiutility cittadine, procedere ad una raccolta degli indirizzi mail e pec degli utenti non ancora registrati e favorire il più possibile l’invio per posta elettronica degli avvisi, anche per le utenze domestiche» continua Vantini.

«L’invio degli avvisi per le utenze domestiche è previsto per gli ultimi giorni di novembre. Un sistema pratico, veloce e trasparente che mira a ridurre la necessità per i cittadini di rivolgersi agli sportelli della Solori, ricorrendo invece alla posta elettronica o al sito per le eventuali variazioni».

LEGGI LE NEWS DI ECONOMIA

Lo scorso 1 ottobre è scaduto il termine per comunicare il proprio domicilio digitale, cioè l’indirizzo pec, al Registro delle Imprese. Solori invita imprese e professionisti, anch’essi obbligati a disporre della pec, a verificare il corretto funzionamento della propria casella.

In caso di mancati recapiti o richieste di informazioni, si invitano gli utenti a contattare gli uffici Solori tramite il call center 0459236700 oppure accedendo al portale www.solori.it. È, infatti, possibile avere copia conforme dell’avviso di pagamento del saldo della tassa rifiuti 2020 tramite registrazione al portale solori.it o inviando una richiesta attraverso la sezione Supporto sempre sul sito solori.it.

Solori

Solori è una società a totale capitale pubblico, costituita in forma di società per azioni, con fondatore e socio unico il Comune di Verona, per dar modo ad altre Enti locali di partecipare a questa iniziativa. L’oggetto sociale di SO.LO.RI. S.p.A. è principalmente la riscossione volontaria e coattiva dei tributi e di altre entrate, nonché delle attività connesse. Attualmente opera per il Comune di Verona, il Comune di Cortina d’Ampezzo (Belluno), Pescantina, San Giovanni Lupatoto e Valeggio sul Mincio.

LEGGI LE ULTIME NEWS