Sottoscritto un accordo territoriale per il Fondo nuove competenze

Confindustria Verona, CGIL, CISL E UIL hanno sottoscritto un accordo territoriale per il fondo nuove competenze. Grazie alla firma anche le aziende senza rappresentanza sindacale possono ora accedere a questa agevolazione.

imprenditore imprenditoria smart working computer straniero imprenditoria immigrata immigrato businessman

Sottoscritto tra Confindustria Verona e Cgil, Cisl e Uil di Verona l’accordo territoriale che consente alle imprese della provincia, prive di rappresentanze sindacali, l’utilizzo del Fondo Nuove Competenze.

Il Fondo rimborsa gli oneri retributivi e contributivi delle ore destinate alla formazione di lavoratori inseriti in percorsi di sviluppo delle competenze.

Infatti, le aziende che hanno sottoscritto accordi collettivi per la rimodulazione dell’orario di lavoro di lavoratori proprio per avviare percorsi formativi e di miglioramento dell’occupabilità del capitale umano grazie al Fondo Nuove Competenze possono ottenerne il rimborso del costo, comprensivo dei contributi previdenziali e assistenziali fino ad un massimo di 250 ore/dipendente (art. 88, comma 1 del Decreto Legge n. 34/2020 e dell’art. 4 del Decreto Legge 14 agosto 2020 n. 104).

«L’accordo conferma lo spirito collaborativo e di stima reciproca che caratterizza le relazioni sindacali nel nostro territorio – ha spiegato Filippo Girardi, vicepresidente di Confindustria Verona per le Relazioni Industriali – Siamo tutti d’accordo che l’istruzione in generale, dai ragazzi ai lavoratori, è la base per la ripresa. Questo accordo oltre a sostenere le imprese nel processo di adeguamento dei modelli organizzativi, garantisce una piena valorizzazione professionale del capitale umano».

LEGGI LE ULTIME NEWS DI ECONOMIA

«L’appuntamento è stato anche l’occasione per condividere, sindacati e imprese, la direzione e i principi su cui muoversi. Stabilire che, qualora ce ne fosse la necessità, stiamo guardando tutti nelle stessa direzione», ha dichiarato Stefano Facci, segretario provinciale CGIL di Verona.

Giampaolo Veghini, Segretario Generale CISL Verona ha aggiunto: «Questo accordo ribadisce, in un momento di difficoltà, la dignità del lavoro dando ai lavoratori l’occasione per una riqualificazione in vista dalla ripresa anche in ottica di acquisire le competenze giuste per l’utilizzo delle nuove tecnologie».

«Questa firma ci dà l’occasione per un importante momento di confronto. Come organizzazione sindacale confermiamo il massimo impegno per essere al fianco anche delle aziende oltre che dei lavoratori soprattutto in questo momento così complicato», ha concluso Stefano Gottardi Sub commissario UIL Verona.

Fondo Nuove Competenze

È un fondo pubblico cofinanziato dal Fondo sociale europeo, nato per contrastare gli effetti economici dell’epidemia Covid-19. Permette alle imprese di adeguare le competenze dei lavoratori, destinando parte dell’orario alla formazione. Le ore di stipendio del personale in formazione sono a carico del fondo, grazie ai contributi dello Stato e del Fse – Pon Spao, gestito da Anpal. (Agenzia Nazionale politiche attive lavoro).

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM