Sorgenia, Mancini: «Il debito è sceso a 633 milioni»

sorgenia Bebe Vio

Verso i 350.000 clienti. Attese manifestazioni d’interesse.

«Abbiamo un tasso di crescita importante, che ci porta verso 350.000 clienti alla fine dell’anno». Così l’ad di Sorgenia, Gianfilippo Mancini, a margine della presentazione della nuova campagna di comunicazione dell’azienda, con Bebe Vio testimonial.

«Il debito – ha aggiunto – ormai è assolutamente un ‘non problema’, nel senso che il percorso di riduzione l’abbiamo intrapreso ormai quattro anni fa. Siamo partiti con 1,7 miliardi di euro e con il cambio di azionariato e tutte le azioni conseguenti, tanto di natura straordinaria, quanto di natura ordinaria di gestione, il debito al 31 dicembre del 2018 è sceso a 633 milioni, vado a memoria, quindi è una dimensione assolutamente sotto controllo, che ci consente di ripartire con gli investimenti». Quanto alle manifestazioni d’interesse per l’ingresso nel capitale della società, attese per maggio, «dobbiamo ancora aspettare – ha risposto -. Posso dire è che c’è una grande consapevolezza da parte di tutti del fatto che Sorgenia è un asset di grande valore». (Ansa)