SER.I.T chiude il 2019 in positivo

Il presidente Mariotti: «Prosegue nel 2020 la campagna di sensibilizzazione per ridurre i rifiuti, migliorare l’ambiente e la lotta allo spreco alimentare».

serit bilancio

Si è chiuso in maniera positiva, e non solo sotto il profilo strettamente economico, il bilancio 2019 di SER.I.IT. Per quanto riguarda i numeri, il valore della produzione è salito a 40 milioni e 600 mila euro, con un incremento di quasi il 4% rispetto all’anno precedente . 

«L’azienda ha attuato una politica di controllo di gestione particolarmente attenta e le procedure adottate, anche sotto il profilo della trasparenza, ci hanno permesso di conseguire risparmi significativi su diverse vocisottolinea soddisfatto il presidente di SER.I.T Massimo Mariotti – Vorrei poi rimarcare come l’impianto della selezione della plastica, presso la nostra sede di Cavaion, ha visto incrementare le quantità dei prodotti trattati grazie all’aumento dei quantitativi conferiti provenienti, oltre che dal Comune di Verona, ora anche da quelli di Boschi Sant’Anna, Cerro, Erbezzo e Grezzana». 

Inoltre il Raggruppamento Temporaneo d’Impresa SER.I.T/Amia si è aggiudicato lo scorso dicembre l’appalto per il servizio raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti urbani e assimilati nei 58 Comuni del Consiglio di Bacino Verona Nord, presieduto da Gianluigi Mazzi, per il periodo di dodici mesi ed una eventuale proroga di altri sei: «Una aggiudicazione – precisa Mariotti – che ci consentirà di proseguire la nostra opera per migliorare il servizio e a favore dell’ambiente. Cito ad esempio il progetto volto ad utilizzare, a Castel d’Azzano, i bidoni carrellati per la raccolta differenziata del verde vegetale, mentre nella zona del Lago di Garda si cercherà di diffondere sempre di più l’utilizzo dei contenitori di nuova generazione, più pratici e funzionali, che ha trovato consolidamento nel Comune di Torri del Benaco. L’obiettivo è quello di agevolare il carico dei materiali grazie all’utilizzo di uno specifico braccio meccanico riducendo così l’impatto connesso alla movimentazione  da parte degli operatori».

A breve verrà quindi completata l’installazione dei sistemi di navigazione satellitare, posti sui mezzi, al fine di garantire il controllo dei percorsi effettuati dagli operatori, mentre anche per il 2020 proseguirà il rapporto relativo all’acquisto della plastica con le società Mantova Ambiente srl, Sirmione Servizi ed Amia Verona. «Ma oltre alla raccolta – conclude Mariotti – il nostro obiettivo è anche quello di ridurne la produzione altrimenti, nell’arco di pochi anni, corriamo veramente il rischio che non sapremo più dove conferirli. Infatti anche per il 2020 verranno destinate risorse al fine di organizzazione eventi e campagne di comunicazione mirate a sensibilizzare l’opinione pubblica in tematiche importanti quali la differenziazione ed il recupero dei rifiuti, il rispetto dell’ambiente e la lotta allo spreco alimentare. Queste attività verranno organizzate con la collaborazione del Consiglio di Bacino Verona Nord e con il coinvolgimento delle Scuole e delle Associazioni del territorio nel quale Serit opera. Infine proseguirà la ricerca esplorativa in nuove aree di business che possano portare incrementi di fatturato, sfruttando al meglio la professionalità aziendale e dei nostri dipendenti nonché quello di soggetti con i quali si possano intrattenere eventuali collaborazioni e sinergie».