“Sei nel posto giusto”, a lezione con i campioni

Venerdì 29 gennaio, i ragazzi delle scuole superiori della Pianura veronese, grazie a Sei Nel Posto Giusto, saranno protagonisti dell’incontro con i campioni Beppe Bergomi, Daniela Masseroni, Giacomo Sintini e Alessandro Trimarchi.

Flavio Pasini ed Enrico Bassi
Flavio Pasini ed Enrico Bassi

Quattro campioni dello sport per una lezione del tutto speciale, davanti a quasi mille studenti delle superiori. “Sei Nel Posto Giusto”, il progetto realizzato dal Comune di Nogara e da Ball Beverage Packaging Italia, ha dato vita, in collaborazione con Randstad, a uno straordinario workshop dedicato agli studenti delle 4° e 5° superiori per parlare di impegno, difficoltà, valori e cambiamenti.

Daniela Masseroni, Atene 2004

Protagonisti i ragazzi degli Istituti Medici e Minghetti di Legnago, del Da Vinci di Cerea e del Bolisani di Isola della Scala che, venerdì 29 gennaio, a partire dalle 11, si porteranno in classe quattro autentici campioni. Si tratterà di una lezione speciale, rigorosamente in DAD, che permetterà ai ragazzi di dialogare con il campione del mondo Giuseppe Bergomi, con la 4 volte campionessa del mondo e campionessa europea con la nazionale italiana di ginnastica ritmica, argento olimpico ad Atene 2004 Daniela Masseroni, con il campione del mondo, d’Europa e d’Italia nel volley Giacomo Sintini e con il libero di Modena, Trento e Perugia Alessandro Trimarchi.

«Per i nostri ragazzi – ha detto il sindaco di Nogara Flavio Pasini – sarà un’occasione straordinaria per confrontarsi con autentici campioni e per parlare di impegno al futuro tra responsabilità, valori e talento. Questo nuovo appuntamento di Sei Nel Posto Giusto è specificamente pensato per gli studenti delle superiori che proprio nel nostro territorio cercano uno luogo dove potersi impegnare, dove trovare un lavoro, crescere e vivere. Sono certo che questo incontro sarà molto utile ai nostri ragazzi e sono molto contento che quaranta classi abbiano deciso di partecipare».

Giacomo Sintini

«Questo evento – sottolinea Enrico Bassi, Hr manager di Ball Italia – è una reale occasione per conoscere più da vicino quattro campioni, persone che hanno fatto del sacrificio e dell’allenamento quotidiano, una costante di vita. Il futuro, il lavoro, crescere in se richiedono allenamento e chiarezza di obiettivi, come in una gara. E tutte queste fasi, come in una metafora sportiva, vanno affrontate con lo spirito dell’agonista: competitivo, ma leale e sincero. Da questo incontro, usciremo certamente arricchiti, ma anche spero più consapevoli di quante difficoltà si superano, per arrivare a gioire per una vittoria». 

«Attraverso il progetto “Allenarsi per il Futuro” – commenta Giacomo Sintini, campione di volley e Head of Randstad Sport – portiamo i valori dello sport e del mondo del lavoro all’interno delle scuole. Parlare di allenamento, passione, sacrificio, orientamento all’obiettivo, vittoria e sconfitta, è strategico per noi per riuscire a trasmettere ai giovani come orientarsi nel mondo del lavoro una volta terminato il percorso di studi. Il nostro obiettivo è di diventare, sempre più, parte attiva nella filiera istruzione-formazione-lavoro con lo scopo di supportare le aziende e, insieme, migliorare l’occupabilità delle persone».

Leggi anche: Scuole e aziende ancora insieme per “Sei Nel Posto Giusto”