Santolamazza (T2I): «Le grandi aziende possono aiutare le PMI a innovarsi»

In occasione del nuovo numero di Verona Economia, in uscita questo venerdì e dedicato al mondo della tecnologia e dell'innovazione, abbiamo intervistato Roberto Santolamazza, direttore generale di T2I.

T2I affianca le aziende nel rendere l’innovazione un processo continuo in azienda come leva fondamentale per riguadagnare competitività sui mercati. Roberto Santolamazza, direttore generale di T2I, fa il punto ai nostri microfoni in merito all’ambito tecnologico e innovativo nel Veneto, illustrando i progetti della sua realtà.

Leggi anche: Andrea Battista: «Il digitale è la chiave per la ripresa»

Che cos’è T2I e di cosa vi occupate?

T2I è la principale agenzia per l’innovazione e il trasferimento tecnologico in Veneto, è un’agenzia partecipata dal sistema camerale, dunque da diverse Camere di Commercio della Regione Veneto, che sostanzialmente mira nell’ambizioso compito di aiutare soprattutto le PMI a innovare, a definire cioè percorsi di innovazione e implementarli. Questo viene fatto attraverso non solo le tecnologie, ma anche lavorando sugli aspetti fondamentali che riguardano l’organizzazione, motivo per cui ci occupiamo da molto tempo di competenze: siamo un ente accreditato dalla Regione per la formazione.

Siamo anche il principale digital innovazione hub riconosciuto dalla Commissione europea per la diffusione delle tecnologie digitali nelle imprese. Un altro ambito molto importante è la valorizzazione e la certificazione dei prodotti: abbiamo una location di laboratori accreditati a livello europeo per testare e validare i prodotti per ricevere la marcatura CE. Operiamo anche nella valorizzazione della proprietà intellettuale, in quanto patent library office, quindi nodo dell’ufficio europeo brevetti. Non ultimo, siamo uno degli incubatori certificati dal Ministero dello Sviluppo economico nella normativa delle startup innovative per favorire la crescita e lo sviluppo di nuove idee di impresa. Di recente abbiamo siglato un accordo in esclusiva per seguire gli spin-off derivanti dall’università di Verona. Le nostre attività sono divise in quattro sedi in Veneto, tra cui la sede veronese.

A che punto è il Veneto, in termini di tecnologia e innovazione, rispetto ad altre regioni?

Il Veneto si trova in uno stato che definirei abbastanza divaricato: c’è un piccolo gruppo di imprese molto avviato verso la ripresa e che ha già iniziato a investire nelle tecnologie digitali, ma c’è una gran parte delle PMI che è ancora molto “alla finestra”. Da un punto di vista degli investimenti in tecnologia c’è ancora una grande prudenza, ma è proprio questo il momento per avvicinarsi per scoprire, anche grazie al supporto di centri come il nostro, che queste tecnologie vanno testate sul campo per poterne comprendere davvero il potenziale. L’altro aspetto mira ad aiutare le imprese a capire come far evolvere il loro modello di business: in molti casi c’è un cambio epocale nel modo in cui io genero valore e miro a restare sul mercato in futuro. Non si tratta quindi solo di adottare una tecnologia, ma è soprattutto un ragionamento fondamentale sul business che le aziende devono fare, soprattutto quelle di dimensioni contenute.

La nostra regione, in generale, vede una grande vitalità e una grande presenza di PMI, ma sta vivendo un momento di passaggio fondamentale. Le aziende più grandi possono essere un catalizzatore del cambiamento, portando innovazione e trascinando l’innovazione dei propri fornitori, per esempio. Credo che questa sia una chiave importante per l’innovazione: ragionare dentro e lungo le filiere, che sono l’ambito giusto dove far sì che anche le piccole aziende possano innovare. Le grandi aziende giocano dunque un grande ruolo, anche di promotori di cambiamento presso gli altri partner della filiera. Dall’altra parte, la nostra regione vede una certa vitalità anche in termini di creazione di nuove imprese: T2I segue, come incubatole certificato, oltre una cinquantina startup innovative in tutto il Veneto e vi è una grande varietà di nuove idee d’impresa interessanti e molto efficaci in termini di presenza verso le nuove tecnologie e i nuovi grandi trend. Il tema è avvicinarsi a queste idee di impresa innovative e a queste startup, perché possono essere un boot di innovazione.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI ECONOMIA

Quali sono i vostri progetti futuri?

I nostri programmi futuri sono di spingere ancora di più verso questa direzione, in termini di crescita, nuove imprese innovative e nuove tecnologie, ma soprattutto nuovi modelli di business per le aziende consolidate grazie alle tecnologie, spingendoli nelle due grandi componenti strategiche, che sono anche alla base del nuovo PNRR: la trasformazione digitale – che per tantissime delle nostre imprese non è ancora nemmeno partita – e la transizione ecologica, il ripensare i propri processi, prodotti e servizi in una logica di sostenibilità. Non è soltanto la riduzione dei rifiuti o la possibilità di riciclare alcuni rifiuti nel processo produttivo, ma è un ragionamento ad ampio spettro su energia e fonti a essa connesse, la riduzione degli spostamenti, cambiamenti nel packaging, efficienza di determinati fasi produttive e via dicendo. Quando si parla di sostenibilità, si parla anche di durata, e quindi di allungare i tempi di utilizzo del prodotto. Inoltre, con sostenibilità, ci si riferisce non solo a quella ambientale, ma anche economica e sociale. Economica perché si devono creare dei modelli di business sostenibili economicamente; sociale perché si deve avere la capacità di inclusione sociale e di intervenire su temi legati alla società. L’azienda oggi viene vista come un soggetto parte di un tessuto economico e sociale più grande: conta il significato sociale dell’azienda in termini di lavoro e ruolo all’interno della società.

Ricevi il Daily

VUOI RICEVERE OGNI SERA IL QUOTIDIANO MULTIMEDIALE VERONA DAILY?

È GRATUITO! CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI PER RICEVERLO VIA EMAIL O WHATSAPP
(se scegli WhatsApp ricorda di salvare il numero in rubrica)

OPPURE
CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE TELEGRAM