Ristorazione veronese al top nel Veneto: 11 premiati

Ieri alla fiera di Padova si è tenuta la “Tecnobar&food 2021”, che nell'ambito dell'iniziativa “The Land of Venice – food excellence” ha premiato 11 ristoranti veronesi tra i 44 migliori del Veneto, confermando il primato scaligero sulla regione.

Casa Perbellini, tra gli 11 ristoranti veronesi premiati. Dalla pagina Facebook.

Con undici riconoscimenti, la provincia scaligera è stata la più premiata nell’ambito della giornata di presentazione della manifestazione “Tecnobar&food 2021” che ieri alla Fiera di Padova, ha insignito 44 ristoranti veneti di eccellenza, selezionati attraverso la comparazione delle tre guide gastronomiche più note e diffuse (Michelin, Gambero Rosso ed Espresso).

L’iniziativa, denominata “The Land of Venice – food excellence” è stata organizzata da FIPE – Federazione Italiana Pubblici Esercizi / Confcommercio del Veneto, con il patrocinio e il contributo della Regione. 

Dietro la provincia di Verona si posizionano Venezia e Vicenza (dieci ristoranti premiati), quindi Padova e Treviso (cinque) e infine Belluno (tre).  I ristoranti veronesi premiati sono, in ordine alfabetico: 12 Apostoli (Verona), Casa Perbellini (Verona), Degusto (San Bonifacio), Il Desco (Verona), L’Artigliere (Isola della Scala), L’Oste Scuro (Verona), La Casa degli Spiriti (Costermano), Oseleta (Cavaion Veronese), Osteria Ponte Pietra (Verona), Perbellini (Isola Rizza), Vecchia Malcesine (Malcesine).

«Un motivo di orgoglio per la ristorazione veronese tutta che conferma una volta di più il proprio livello di assoluta eccellenza, tale da renderla un motivo di valorizzazione del territorio e di richiamo per il turismo – spiega il presidente di Fipe-Confcommercio Verona Paolo Artelio – In questo momento così particolare, l’auspicio è che il settore, già provato dal lockdown, non venga ulteriormente penalizzato dagli imminenti provvedimenti governativi finalizzati a contrastare la diffusione della pandemia».

«Il premio Food Excellence – ha ricordato Erminio Alajmo, Presidente di Fipe Veneto – è un segno di riconoscenza per l’immagine positiva che questi operatori danno al nostro territorio, sul piano nazionale e internazionale: un segnale di attenzione alla tenacia e alla dedizione di imprenditori che la Regione Veneto ha voluto sostenere sin dalla prima edizione».

E ha proseguito: «I ristoranti premiati rappresentano la punta di un lavoro straordinario svolto quotidianamente dai quasi 20mila pubblici esercizi veneti, un bene prezioso da sostenere e valorizzare con un impegno costante nella formazione e nell’aggiornamento, per assicurare alla prima regione turistica italiana adeguati standard qualitativi».

La premiazione si è svolta a conclusione della tavola rotonda sulle strategie per il rilancio del settore “food&beverage”, con la presentazione dei dati raccolti dall’Osservatorio sull’andamento e sulle nuove tendenze del comparto.