Riparti economia: AGSM AIM sostiene gli operatori economici

Il programma “Riparti Economia” prende il via da Verona. “Riparti Economia” è un’iniziativa di supporto alla ripartenza economica promossa da AGSM Energia, in collaborazione con le Associazioni di categoria. Il programma è rivolto alle piccole-medie imprese che, nel corso del 2020, abbiano subito un calo dei consumi di almeno il 30 per cento rispetto il 2019.

Stefano Casali
Stefano Casali

Il programma “Riparti Economia” prende il via da Verona. “Riparti Economia” è un’iniziativa di supporto alla ripartenza economica promossa da AGSM Energia, in collaborazione con le Associazioni di categoria. Il sostegno è riservato agli operatori economici che, durante la pandemia, hanno ridotto significativamente il volume di affari e, di conseguenza, i consumi di energia elettrica.

Il programma è rivolto alle piccole-medie imprese (con contatori di potenza fino a 30 kW) che, nel corso del 2020, abbiano subito un calo dei consumi di almeno il 30 per cento rispetto il 2019.

LEGGI ANCHE Vino e GDO, nel 2021 le vendite crescono di 180 milioni di euro

L’agevolazione prevede le seguenti condizioni economiche:

  • applicazione, senza alcun ricarico, del prezzo all’ingrosso della componente energia della bolletta (quello di acquisto da parte dei Fornitori dalla borsa elettrica nazionale);
  • azzeramento di ogni componente commerciale (a partire dalla data di adesione e per tutto il 2020);
  • applicazione, per tutte le altre componenti della bolletta, delle condizioni stabilite da ARERA (l’Autorità per l’energia elettrica) per la Maggior Tutela (sono quelle componenti che poi vengono versate da AGSM Energia agli operatori del sistema).

In aggiunta al programma “Riparti Economia”, alle Piccole medie imprese verranno riservati anche i benefici previsti dal ‘Decreto Sostegni’ varato dal Governo e valevoli per i mesi di aprile, maggio e giugno 2021. Secondo le stime, solamente a Verona saranno destinati a negozi e strutture ricettive almeno 6 milioni di euro per coprire le quote fisse in bolletta relative al trasporto e agli oneri generali di sistema, importi che normalmente verrebbero pagati anche se non si consuma energia.

L’Autorità per l’energia elettrica ha valutato che il risparmio netto per un’impresa in difficoltà può arrivare fino al 70 per cento dell’importo complessivo della bolletta e a questo va aggiunto l’agevolazione “Riparti economia” introdotta da AGSM Energia. «Siamo molto orgogliosi di questa agevolazione prevista per le piccole e medie imprese nostre clienti. E’ un’iniziativa molto importante perché eroga un beneficio tangibile e concreto alle tutte quelle imprese che, in questo particolare momento, si trovano in difficoltà. Questo conferma quanto il nostro Gruppo sia da sempre e voglia rimanere un cardine importante per lo sviluppo e la crescita del territorio» commenta Stefano Casali, presidente del Gruppo AGSM AIM.

LEGGI ANCHE Salgono a 3,3 miliardi di euro i consumi domestici di cibo bio

«L’importanza della fusione si vede anche in queste iniziative che mettono in risalto ancora una volta quanto il Gruppo AGSM AIM abbia a cuore i suoi soci, ossia i cittadini» ha commentato Federico Sboarina, sindaco di Verona. «Gli sgravi sulle bollette promossi da AGSM AIM vanno ad aggiungersi a tutte quelle iniziative previste per la ripartenza, come il taglio della Tari, gli aumenti di capitale di Fiera e Aeroporto Catullo, le 6mila persone che potranno assistere agli spettacoli in Arena, l’ampliamento dei plateatici».

«E’ la somma di tanti piccoli grandi interventi come questi, ben mirati, che permetteranno di ripartire alla nostra città» aggiunge. «Una ripartenza che sarà concreta proprio perché si stanno azionando leve strutturali in grado di moltiplicare gli effetti e non attraverso elargizioni a pioggia che non avrebbero l’effetto volano».

«L’iniziativa è stata sviluppata assieme delle Associazioni delle categorie economiche veronesi che raccolgono gli esercenti, i commercianti e gli artigiani ed è un esempio virtuoso di collaborazione ed attenzione al territorio» aggiunge Floriano Ceschi, direttore operativo di AGSM Energia.

«Ringraziamo sentitamente AGSM AIM per aver ascoltato le richieste dei nostri associati maggiormente in difficoltà» hanno commentato i rappresentanti di Confcommercio, Confesercenti, Casartigiani Verona e Cna Veneto Ovest. «Riparti economia è un intervento importante, studiato ad un tavolo di lavoro in cui abbiamo partecipato, che aiuta in maniera concreta i nostri soci».

L’adesione sarà molto semplice: basterà fornire ad una delle Associazioni di categoria aderenti la ragione sociale, la fornitura e un canale di contatto. AGSM Energia darà corso automaticamente all’agevolazione. Per informazioni sono comunque disponibili operatori raggiungibili al numero 045 2212123 e il sito www.agsmperte.it/ripartieconomia.

1. Il progetto

2. Il progetto

3. Il progetto

4. Il progetto

5. Il progetto