Proroghe e bolli auto: un po’ di chiarezza

Eddy Campanella, responsabile operativo di Automobile Club Verona, ha fatto il punto sulle proroghe e le agevolazioni in merito ai bolli e ai rinnovi patente a causa dell'emergenza sanitaria.

pixabay guida patente camion camionista
Guida patente per camion

Eddy Campanella, responsabile operativo di Automobile Club Verona, ha fatto il punto sulle proroghe e le agevolazioni in merito ai bolli e ai rinnovi patente a causa dell’emergenza sanitaria.

Un po’ di dati su AC Verona: «Paradossalmente i dati tra i nostri tesserati e il mercato automobilistico possono essere opposti: in un periodo in cui la gente non compra auto ma ha timore che l’autovettura possa incorrere in danni o rimanere in panni proprio perché vetusta, si tende di più a fare la tessera dell’ACI, perché con i nostri servizi di assistenza tecnica potrebbero essere molto più garantiti. Abbiamo chiuso anche il 2020 in crescita, nonostante i due mesi di fermo di tutte le attività, quest’anno siamo cresciuti quasi del 6%».

Eddy Campanella

Per quanto riguarda le proroghe su bolli auto e rinnovi patente: «Questo periodo sta durando da ormai un anno e le proroghe sono sempre state allungate. I bolli inizialmente erano stati prorogati fino al 30 giugno 2020, poi una volta tornati tutti operativi i bolli hanno continuato a rispettare le proprie scadenze, fino all’inizio di quest’anno: i bolli da pagare dal primo gennaio, compresa quindi la scadenza di dicembre, verranno prorogati fino al 30 giugno 2021 senza incorrere in sanzioni. Altre proroghe sono state fatte anche per le patenti: tutte le scadenze erano state prorogate dal 31 gennaio al 31 ottobre 2020. Adesso l’ultima proroga è fino al 30 aprile 2021, coloro che hanno la scadenza in questo periodo non vengono quindi sanzionati».

Sulle revisioni: «Sulla revisione c’è un po’ di confusione: le revisioni vengono fatte nel mese di scadenza a distanza di due o quattro anni. Ad oggi, mentre prima vi era stata una proroga per tutti al 31 ottobre, ad oggi sono stati divisi i mesi: quelle che scadevano ad agosto/settembre sono state portate a fine anno, quelle che scadevano nel secondo trimestre sono state prorogate invece fino al 28 febbraio 2021. Dopodiché non è stata fatta nessuna proroga, siamo fermi a queste date».

In merito alla proroga del blocco della circolazione degli Euro 4: «Considerato il particolare periodo della pandemia questo slittamento ha permesso di agevolare molti cittadini veronesi. Ci sono alcune categorie che sono a rischio o hanno bisogno di lavorare, un divieto del genere avrebbe avuto un grave impatto economico sulle famiglie scaligere».